eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 11 aprile 2019


Il ritorno del maltempo: colture a rischio

Il ritorno del maltempo colpisce a macchia di leopardo le colture della Penisola e desta preoccupazioni in vista dei prossimi giorni. Violenti nubifragi e grandine si sono abbattuti in diverse campagne italiane  “provate - sottolinea Coldiretti - da un lungo periodo di siccità con la caduta di un terzo di precipitazioni in meno nel primo trimestre dell’anno". "Sotto scacco" nei giorni scorsi alcune zone dell'arco ionico metapontino e dell'entroterra pugliese e lucano con danni a svariati ettari di frutti non protetti da reti. Grandine, ieri alle 13 circa, anche a Latina e in altre zone pontine.



Una vasta area depressionaria si sta impadronendo del Paese e il tempo è in fase di peggioramento: quella di oggi potrebbe essere la giornata peggiore. Rovesci intensi interessano già l’Appennino tosco emiliano, alcune zone del ponente ligure ma anche alcuni tratti di quello di Levante. E ancora, rovesci sul basso Piemonte, sull’area alpina centro occidentale e temporali sparsi sull’Ovest del Veneto. 

Nel Centro Nord si sta vivendo una situazione di attesa: è il caso della Lombardia, dell’Emilia centrale, della Romagna e del basso Veneto. Nelle prossime ore la situazione andrà gradualmente peggiorando: il maltempo colpirà soprattutto le regioni settentrionali a partire dal Nord Ovest e le zone a nord del fiume Po, ampie fette centrali dello Stivale, alcune aree del Sud e la Sardegna.

 

La grandine - ricorda Coldiretti - è l’evento più temuto dagli agricoltori in questo periodo perché i chicchi si abbattono sulle verdure e sui frutteti in piena fioritura e spogliano le piante compromettendo i raccolti.  Mentre le precipitazioni, pur importanti per ripristinare le scorte di acqua sulle montagne, negli invasi, nei laghi, nei fiumi e nei terreni, "debbono cadere in modo costante e durare nel tempo; i forti temporali, soprattutto se si manifestano con precipitazioni intense, rischiano di provocare danni in quanto i terreni non riescono ad assorbire l’acqua che cade violentemente”. 



Per il prossimo weekend ilmeteo.it prevede un’Italia più o meno divisa in due: tempo discreto su molti settori dell'Italia settentrionale fra il basso Veneto, l'Emilia Romagna, la Lombardia e gran parte della Liguria; rovesci e temporali colpiranno invece il Nord Ovest, l'area settentrionale della Sardegna e tutte le regioni meridionali. Ovunque poco sole e temperature sotto la media stagionale. Previsioni poco confortanti anche per il fine settimana successivo, quello di Pasqua e Pasquetta. E i consumi di ortofrutta di stagione, dalle fragole in giù, potrebbero risentirne.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: