eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 11 aprile 2019


Trump tassa gli agrumi e le uve da tavola dell'Ue

Dopo la Cina, è il turno dell'Europa. Il presidente americano Donald Trump non ha freni e dichiara guerra (commerciale) all'Unione europea per il supporto economico che Bruxelles sta dando alla compagnia aerea Airbus. "L’Organizzazione mondiale del commercio - ha annunciato Trump su Twitter - ritiene che i finanziamenti dell’Ue alla Airbus abbiano avuto conseguenze negative per gli Stati Uniti, che ora imporranno tariffe sui prodotti europei per 11 miliardi di euro. Per molti anni l’Ue si è approfittata degli Stati Uniti negli scambi commerciali. Questo finirà presto!".

Tra i prodotti Ue a rischio dazi, inclusi nella lista preliminare stilata da Washington, ci sono soprattutto vini, formaggi e oli d'oliva. Tuttavia nel documento si possono leggere anche i nomi degli agrumi freschi (arance, limoni, clementine, ecc.), dell'uva da tavola e di svariati prodotti trasformati a base di ortofrutta, come succhi e puree di mele e pere e marmellate di albicocche e ciliegie. 


Clementine spagnole

"L'agroindustria europea andrà a pagare il conto delle tensioni tra Usa e Ue che riguardano ben altri settori. Aspettiamo di capire l'entità delle tariffe che saranno praticate". E' il commento, a caldo, di Salvo Laudani, vicepresidente di Freshfel Europe, l'associazione europea del settore ortofrutticolo. Che evidenzia: "Il problema maggiore per la frutta e verdura fresca dovrebbe essere limitato agli agrumi iberici. La Spagna, infatti, nel 2017 ha inviato circa 21mila tonnellate di prodotti agrumicoli sul territorio americano, di cui 11mila di clementine, seimila di limoni e quattromila di satsuma, tangerine e altri ibridi".

Per il momento sembra scongiurato il pericolo per il comparto ortofrutticolo nazionale, visto che negli Usa riusciamo esportare in buone quantità un solo prodotto: il kiwi, escluso, per fortuna, dalla black-list di Trump. "Il kiwi rappresenta la quasi totalità dell'export ortofrutticolo nazionale verso gli States - conclude Laudani - per un volume di circa 20mila tonnellate nel 2017 e di 37mila tonnellate nel 2016. Le spedizioni di agrumi italiani sono molto marginali, così come l'export di uva da tavola che pesa per circa 700 tonnellate". 



Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: