eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

Ciliegie mercoledì 3 aprile 2019


Ciliegie, shelf-life più lunga con l'ozono

Quando hai a che fare con un frutto delicato come la ciliegia, il ricorso alla tecnologia è indispensabile per conservare e garantire la qualità del prodotto. Danese, azienda di Verona specializzata nelle tecniche di raffreddamento, conservazione e maturazione di prodotti alimentari, in campo cerasicolo è conosciuta per il Danese Hydrocooling Systems, un sistema di trattamento con acqua gelida appositamente trattata, filtrata e addizionata di ozono, che allunga la vita della ciliegie puntando a migliorare freschezza e caratteristiche organolettiche. L'azienda è tra i partner dell'International Cherry Symposium (Vignola, 22-23 maggio) e con il presidente Matteo Danese abbiamo approfondito i vantaggi legati al rapido abbattimento della temperatura delle ciliegie.

Shelf-life della ciliega, quanto è importante l'impianto di conservazione e quali sono le soluzioni proposte da Danese?
Uno dei prodotti più deperibili nel mondo dell’ortofrutta è la ciliegia. Questo frutto comincia il suo degrado non appena viene colto dalla pianta, dando il via ad un lento ma incessante decadimento delle proprie proprietà organolettiche. Basti pensare che, da recenti studi, è stato dimostrato come ogni ora che si aspetta nel portare la ciliegie a temperatura di mantenimento si perda un giorno di vita sullo scaffale, la così detta shelf-life. Danese Group, dopo 30anni nel mondo della refrigerazione, è in grado di offrire soluzioni di ultima generazione per quanto riguarda il mantenimento della ciliegie in locali dedicati a temperatura, umidità e atmosfera controllata.

Danese

Il Danese Hydrocooling Systems è quindi un sistema valido anche per la ciliegia? Quali vantaggi offre?
Non sono una novità gli impianti di Hydrocooling, ne siamo consapevoli: ancor prima degli anni 2000 questi impianti venivano utilizzati per un repentino abbattimento della temperatura del prodotto ortofrutticolo tramite una pioggia di acqua gelida, elevando così la durabilità della ciliegia, e nel contempo abbattendo il naturale decadimento del prodotto stesso. Infatti Danese Group, ormai da dieci anni, grazie alle proprie capacità e alle proprie esperienze nel mondo chimico-fisico, è in grado di proporre impianti di filtrazione e di ricircolo da abbinare ai propri impianti di Hydrocooling, garantendo un utilizzo di gran lunga maggiore rispetto ai tradizionali impianti, e grazie all’addizione di gas ozono riusciamo a ossidare qualunque virus, battere, muffa e agrofarmaco sulla superficie, aumentando drasticamente la shelf-life del prodotto trattato.

E come funzona?
Grazie ad una pioggia di acqua gelida a 1-2°C, gestita da un impianto di refrigerazione dedicato, in 10 minuti riusciamo a garantire lo stesso trattamento di uno-due giorni in celle frigorifere, portando un serie di plus al prodotto ma anche al produttore, basti pensare al risparmio energetico garantito dal fatto che il prodotto inserito è già freddo, e all’immediato blocco della maturazione, o ancora all'eliminazione dei batteri garantita dalla miscelazione con gas ozono.



Come riuscite ad ottenere una refrigerazione più veloce? E come impatta sulla qualità del frutto?
L’acqua è un perfetto conduttore termico, in quanto cadendo sul prodotto assorbe il calore presente sulla ciliegie e, mi passi il termine, se lo porta via con se… Come paragone basta pensare al funzionamento della cella frigorifera: entra il prodotto caldo, il prodotto scalda l’aria, l’aria scalda la sonda ambiente, la sonda ambiente gestisce il gruppo frigorifero, l’impianto si mette in moto raffreddando l’aria, la quale raffredda prima il prodotto esterno, il quale raffredda il prodotto più interno… Vede, con tutta questa catena di raffreddamento non è concepibile un rapido abbattimento, non garantendo così il blocco della maturazione del prodotto. L’acqua, cadendo grazie alla forza di gravità su tutto il prodotto, garantisce un rapido e omogeneo abbattimento della temperatura dell’intera pedana.

Mentre il trattamento di sanificazione ad ozono?
L’ozono è un potente ossidante, infatti è largamente utilizzato per la sterilizzazione di superfici e di ambienti. Grazie ad un nostro reparto tecnico, siamo stati in grado di unire questa potente tecnologia ai nostri impianti, garantendo non solo una pioggia di acqua gelida, ma un pioggia di acqua gelida addizionata di ozono. Questo permette un abbattimento rapido della temperatura e una sanificazione del prodotto stesso, diminuendo drasticamente, lo dicono anche i nostri clienti, lo scarto.

Il tema della sostenibilità è sempre più all'ordine del giorno. I vostri impianti cosa offrono in termini di risparmio energetico?

I nostri motori sono tutti dotati di tecnologia Inverter, permettendo il dosaggio della potenza man mano che serve. Inoltre grazie ai nostri impianti riusciamo a diminuire il consumo di energia elettrica, di un'importantissima risorsa come l'acqua, ma riduciamo anche l'energie termica impiegata, perché i nostri impianti sono completamente isolati con poliuretano espanso, stessa tecnologia dei pannelli di coibentazione delle celle frigorifere. Tutte queste accortezze portano una serie di benefici al cliente, in quanto riducendo i consumi, lo scarto e proponendo un prodotto di maggior qualità sul mercato, portano maggiori guadagni, permettendo un repentino rientro dell’investimento.

L'iscrizione all'International Cherry Symposium è obbligatoria e i posti sono limitati (clicca qui per maggiori informazioni).

Copyright 2019 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: