eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

Tesco mercoledì 3 aprile 2019


Tesco sperimenta l'ortofrutta plastic-free per un mese

L'ortofrutta Tesco diventa plastic-free. Il primo retailer del Regno Unito ha appena avviato in due ipermercati "Extra" - a Watford e Swindon - un test pilota, della durata di un mese, che prevede l'eliminazione dall'assortimento di una vasta selezione di frutta e verdura confezionata e/o flowpaccata con plastiche tradizionali. 

I clienti possono ora acquistare 45 diversi prodotti ortofrutticoli, tra cui mele, cipolle, funghi, peperoni, banane, avocado, soltanto nella loro versione sfusa. L’intenzione di Tesco è quella di raccogliere i primi feedback dei consumatori nei confronti di questa novità e di andare a misurare la risposta in termini di vendita.



"Vogliamo eliminare la massima quantità di plastica possibile dai nostri prodotti, utilizzando soltanto ciò che è necessario per proteggere e preservare il cibo". Così Sarah Bradbury, direttore della qualità di Tesco, ha commentato l’avvio della sperimentazione mensile. "Speriamo che questo processo - ha proseguito - si riveli popolare tra i nostri clienti. Terremo d'occhio i risultati e qualsiasi d’impatto sugli sprechi alimentari. Qualunque cosa accada, continueremo a ridurre la quantità di imballaggi che utilizziamo".

Creare un ciclo chiuso dei packaging alimentari è uno degli obiettivi strategici di Tesco. Che, entro la fine di quest'anno, dovrebbe eliminare tutti i materiali difficili da riciclare, ridurre i volumi complessivi degli imballaggi e facilitare il riciclo delle confezioni ai consumatori. Il Gruppo, relativamente alle confezioni, si è impegnato per distribuire entro il 2025 prodotti contenuti in pack completamente riciclabili, nonché in carte o cartoni 100% sostenibili.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: