eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

venerdì 15 marzo 2019


Avocado, la Spagna testa il mercato Usa

La Spagna testa e ricerca nuovi sbocchi commerciali per i propri avocado. Il mercato statunitense, sbloccato a gennaio 2014 ma finora mai sfruttato, ha ricevuto il 10 marzo i primi frutti iberici (varietà Hass), spediti dall'azienda Trops, il maggiore produttore di avocado della Spagna. Ed è in fase di negoziazione un protocollo di esportazione con la Cina.  

Il test sarà utile all'azienda per conoscere il mercato nordamericano, noto per l'alto valore aggiunto che riconosce all'avocado. Gli americani ogni anno ne consumano 3 kg pro-capite, rispetto agli 1,2 kg degli europei. "Quando registreremo un incremento della produzione - dice il manager Enrique Colilles a Freshfruitportal - gli Usa saranno una possibilità in più. Qui nell'Unione europea il commercio è sempre stato buono, per questo abbiamo cominciato solo adesso a spedire negli States".

Le prime due aree di produzione in Spagna sono Malaga e Granada, dove si concentrano i 2.800 soci produttori di Trops. La campagna della varietà Hass, iniziata a novembre, dovrebbe proseguire fino all'inizio di maggio. 



La produzione spagnola di avocado in questa stagione potrebbe raggiungere le 70mila tonnellate, in crescita del 20% sull'annata precedente.

"I prezzi nel mercato europeo non sono soddisfacenti come negli anni precedenti - evidenzia Colilles - perché c'è una maggiore concorrenza, ad esempio dalla Colombia. Ma operiamo in un settore sano che sta crescendo e che non è ancora maturo. Un settore in cui le aziende efficienti e competitive possono lavorare bene".

Nel frattempo, la Spagna ha aperto i negoziati con la Cina per raggiungere anche questo Paese. "Non penso che saremo competitivi in Cina - conclude il manager di Trops - per la lontananza e la concorrenza di Paesi come Perù e Cile. Negli Usa, invece, la qualità dei nostri frutti, altissima, può fare la differenza". 

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: