eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

mercoledì 6 febbraio 2019


Record di stand ed eventi per l'Italia a Berlino

Sventola alto il tricolore ortofrutticolo sotto il cielo di Berlino: all’edizione 2019 di Fruit Logistica al via oggi partecipano 540 espositori italiani, una trentina in più del 2018. Leader indiscussi, ancora una volta, tra i Paesi presenti in fiera. Sono 3.200, da 90 nazioni, le aziende che esporranno fino a venerdì nei padiglioni di Messe Berlin, dove sono attesi più di 75mila professionisti del settore (dodici mesi fa i visitatori furono 78mila) da circa 130 Stati.

Più aziende, in rappresentanza di tutta la filiera e più appuntamenti: l’agenda dei convegni e delle conferenze stampa organizzati da realtà italiane non è mai stata così fitta, a testimonianza della valenza riconosciuta alla kermesse sotto l’aspetto commerciale e strategico, vero palcoscenico di levatura mondiale per il pianeta ortofrutta.



Punto di riferimento per la presenza italiana sarà, come consueto, la collettiva del Cso “Italy the beauty of quality” in collaborazione con Ice, Fruitimprese e Italia Ortofrutta estesa su 1.200 metri quadri con una cinquantina di aziende presenti in uno spazio rinnovato che punterà i riflettori su qualità e naturalità: numerosi i momenti di confronto in calendario nelle tre giornate in cui si si parlerà di internazionalizzazione, innovazione di prodotto, progetti per la sostenibilità, packaging, biologico e altro ancora. "Il nostro spazio è in continua crescita - spiega il presidente di Cso Paolo Bruni e ospita aziende che a livello numerico e qualitativo rappresentano il meglio dell’ortofrutta italiana, a testimonianza del fatto che in questi 20 anni la nostra collettiva ha portato buoni risultati. Non a caso abbiamo anche una lista d’attesa".



Tanti eventi anche nell’Italian Fruit Village, il nuovo padiglione italiano ubicato  al 7.2, che si aggiunge ai "tradizionali" 2.2 e 4.2: 800 metri quadri dove troveranno posto oltre venti aziende ortofrutticole, Consorzi di tutela di prodotto Igp e Dop e Organizzazioni di produttori provenienti da Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia, Molise ed Emilia-Romagna. Anche qui numerosi gli approfondimenti in programma, incentrati su Pac, Social Farming, filiera del pomodoro, mercato globale e Igp, mutraceutica. Ideato dal Consorzio Edamus di Battipaglia, ospiterà un’area showcooking per valorizzare l’ortofrutta Made in Italy.

Insieme ai "big" del comparto e del mondo agricolo è attesa anche la politica nazionale, con il sottosegretario al Mipaaft Alessandra Pesce. Che resterà in fiera per due giorni: "E' positiva la presenza di un rappresentante del governo dopo diversi anni di defezioni - commenta ancora Bruni - in un momento, tra l'altro, in cui le esportazioni italiane flettono. Berlino è l’emblema dell'export, sia perché la Germania vale il 40% delle nostre vendite all'estero, sia perché in fiera c’è tutto il mondo dell'ortofrutta".



Digitalizzazione e cambiamenti climatici sono due dei temi portanti della rassegna che propone eventi come Surprises in Store, in cui si dimostrerà la crescente influenza della domanda dei consumatori di frutta e verdura fresca per il retail alimentare. Future Lab aprirà invece una finestra  sul futuro della produzione, grazie alla quale sarà possibile avere una prospettiva di ampio respiro sulle novità nell’ortofrutta.   

Nell’area Logistics Hub i temi “caldi” saranno, tra gli altri, l’ottimizzazione tra qualità e costi nel trasporto marittimo e aereo, la blockchain, gli aspetti della logistica e della refrigerazione al tempo della Brexit. Il rettangolo del Fresh Produce Forum verrà invece animato da sessioni di un’ora ciascuna su vari temi, dalle Tendenze e potenzialità della frutta e verdura surgelata all'ultimo miglio e molto altro ancora.

La tecnologia al servizio del prodotto sarà il fulcro dello spazio Tech Stage: nel corso dei primi due giorni di fiera, numerose aziende presenteranno le loro soluzioni tecnologiche. All’interno del TechStage ci sarà anche l’attesa presentazione del robot “Octinion” per la raccolta di fragole.



Venerdì la kermesse berlinese farà debuttare Start-up Stage: per la prima volta, 20 start-up presenteranno le loro soluzioni all’interno di sessioni di 10 minuti. Molti i progetti interessanti, come i droni utili per combattere il proliferare di insetti invasivi nei frutteti. 

E poi alle 14 dell'ultimo giorno di fiera, la premiazione degli "Innovation Award", con ben quattro italiani in gara. Su il sipario, l'ortofrutta tricolore va in scena.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: