eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

venerdì 7 dicembre 2018


«Una nuova mosca della frutta è arrivata in Italia»

La cimice asiatica Halyomorpha halys non è l’unica emergenza fitosanitaria che si trova ad affrontare l'agricoltura italiana, ma va inserita in una "black list" che comprende almeno altri otto pericolosi insetti alieni. In questa lista, purtroppo, si deve annoverare un nuovo ingresso: quello della mosca della frutta Bactrocera dorsalis, segnalata per la prima volta nei mesi scorsi. E' quanto ha spiegato Bruno Caio Faraglia, responsabile del Servizio fitosanitario centrale presso il Mipaaft, in occasione della sua audizione sul tema "Invasione della cimice marmorata asiatica", tenutasi in Commissione Agricoltura del Senato martedì 4 dicembre.

Faraglia ha evidenziato, in particolare, che il coleottoro giapponese Popilia japonica sta "creando un enorme problema nel Parco del Ticino", in Lombardia, mentre "Geosmithia morbida, il cancro del noce, sta mettendo in dubbio la produzione nocicola in tutta la Pianura Padana". 



Situazioni emergenziali si registrano poi per la Xylella fastidiosa in Puglia e per il coleottero Aromia bungii (rinvenuto in Campania) che "attacca tutte le specie di prunoidae".

Ma sono soltanto alcuni esempi. "Notizia di un mese e mezzo fa - ha annunciato il responsabile del Servizio fitosanitario nazionale - è il ritrovamento della mosca della frutta Bactrocera dorsalis", una specie altamente invasiva, originaria dell'Asia, che attacca 230 diversi prodotti vegetali.

"Il problema - ha rimarcato Faraglia - è che questi organismi alieni hanno un impatto mostruoso sulle nostre produzioni ed esportazioni", con ipotesi di blocco del commercio estero nei casi più estremi. "Su questo fronte, come Mipaaft, stiamo predisponendo una normativa per il riordino del nostro servizio fitosanitario", così da contrastare le future emergenze in maniera più efficace e puntuale.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: