eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

venerdì 16 novembre 2018


La piacevole sorpresa dei carciofi a metà novembre

Da oggi gustare carciofi raccolti a metà novembre non è più una fantasia. Due nuove varietà ibride di carciofo romanesco precoce promettono, infatti, di cambiare la stagionalità dell’ortaggio.
Ci ha pensato Nunhems, divisione Agricultural solutions di Basf, l’unica ditta sementiera impegnata in Italia nella ricerca genetica su piante di carciofo provenienti da seme.

“Si tratta di Artemisa e Atenea, due nuove varietà ibride di carciofo romanesco, più produttive, di qualità superiore e, soprattutto, precoci, in grado pertanto di essere sulle tavole dei consumatori già a metà novembre – dice a Italiafruit News Vito Carrieri, account manager carciofo Italia – Le abbiamo selezionate dopo anni di ricerca genetica su piante di carciofo provenienti da seme e non da materiale di propagazione vegetativa”.

Particolarità delle varietà, dunque, è proprio la possibilità di essere raccolte già da novembre grazie a uno specifico protocollo tecnico e a precise date di trapianto (a fine giugno). “Caratterizzate da grande pezzatura e capolino rotondo, Artemisa e Atenea hanno mostrato anche un’ottima capacità di adattamento in tutte le zone italiane vocate alla coltivazione del carciofo: dal Lazio alla Campania, fino alla Puglia, la Sicilia e la Sardegna – continua il tecnico Nunhems - Occorrerà seguire determinate tecniche di coltivazione in campo e opportune tempistiche di trapianto, ma con questi due prodotti gli imprenditori agricoli potranno assecondare le tendenze del mercato. Sono, infatti, ibridi vigorosi e produttivi, per cui si consiglia una densità di impianto di circa 5.000 piante/ettaro”.

Artemisa è un carciofo caratterizzato da un frutto di colore rosso scuro, dalla testa rotonda sui 10-12 cm di diametro, dove anche i braccioli secondari hanno una pezzatura elevata. Atenea, invece, è di colore viola non troppo intenso con screziature verdi, un capolino lievemente schiacciato, e frutti rotondi di dimensioni importanti, sui 10-13 centimetri.

Nunhems ha programmato una serie di Open day per fare vedere da vicino agli operatori agricoli la qualità dei due nuovi prodotti. Primo appuntamento il 19-20 novembre a Tarquinia.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: