eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

mercoledì 14 novembre 2018


Unicomm prosegue l'espansione, due nuovi supermercati

Il Gruppo Unicomm di Dueville (Vicenza), associato a Selex Gruppo Commerciale, prosegue nel suo percorso di sviluppo, annunciando l’apertura di due nuovi punti vendita a marchio Mega nell’arco dei prossimi trenta giorni.  
 
Il primo sarà il nuovo supermercato di Maserà di Padova, con una superficie coperta complessiva di 4.164 mq e un’area vendita di 2.500 mq, che ospiterà oltre 16.000 referenze con una particolare attenzione al reparto dei freschi e alle categorie del grocery più apprezzate dai consumatori, come salutistico, biologico e petfood.  La struttura potrà inoltre contare su un ampio parcheggio con 216 posti auto. L’apertura è programmata per il prossimo 15 novembre e saranno 50 i dipendenti che lavoreranno all’interno del nuovo punto vendita. Nato al posto dell’ex discoteca Station in Strada Battaglia, il supermercato è il secondo punto vendita ad insegna Mega in provincia di Padova, dopo quello di Este, ed il settimo in assoluto.   
 
Nel secondo caso si tratta di un ampliamento di un supermercato già esistente ad Onè di Fonte, che sarà trasformato in Mega.  Il punto vendita, situato all’interno del Centro Commerciale di Onè, aumenterà considerevolmente la sua superficie di vendita passando da 1.800 a 2.500 mq e sarà completamente riammodernato al suo interno, con una fortissima attenzione ai temi del risparmio energetico tramite l’utilizzo di impianti ed attrezzature a basso consumo. 

Come a Maserà di Padova, anche ad Onè saranno una cinquantina gli addetti del supermercato. L’insegna Mega è già ben conosciuta in provincia di Treviso visto che proprio in questo territorio è nato il primo punto vendita con questo marchio a Piavon di Oderzo, l’8 dicembre del 2013, al quale si sono aggiunti successivamente quelli di San Fior e di Treviso.   
 
“Questa doppia apertura si inserisce all’interno di un programma di sviluppo e di ristrutturazioni che ci porterà ad investire quasi 150 milioni di euro in due anni, andando a toccare tutti i canali di vendita in cui siamo presenti - spiega Marcello Cestaro, presidente del Gruppo Unicomm - Lavoriamo ogni giorno per crescere e migliorarci, con l’obiettivo di aumentare progressivamente il numero dei nostri collaboratori: siamo ormai più di 7.000, ma non esiste soddisfazione più grande di quella di creare occupazione”.   
 
Nel 2017 il fatturato del Gruppo Unicomm è cresciuto del + 4,79% rispetto all’anno precedente con un ulteriore miglioramento dell’Ebit rispetto agli anni precedenti ed anche la semestrale del 2018 ha confermato l’andamento positivo degli ultimi anni.  
 
“La multicanalità della nostra azienda ci consente di programmare gli investimenti in funzione delle caratteristiche dei consumatori e scegliere l’insegna ed il format in base al bacino di utenza – aggiunge Giancarlo Paola, direttore commerciale del Gruppo – Ed in questo momento dai nostri clienti giunge forte la richiesta di abbinare alla qualità un’attenzione sempre più forte alla convenienza. Con Mega ci proponiamo di fare proprio questo e il successo dei primi sei punti vendita aperti conferma la funzione di questa insegna”. 

L’idea alla base del successo di Mega è non limitarsi solamente alla convenienza ma puntare ad un concetto più ampio di “qualità al miglior prezzo”, offrendo ai propri clienti una grande scelta di prodotti delle marche più importanti con prezzi bassi tutti i giorni, per una spesa con costi leggeri. Per questo sia a Maserà di Padova che ad Onè di Fonte ci saranno un ampio reparto ortofrutta, un ricco banco pescheria, la macelleria e la gastronomia con le migliori proposte del territorio e nazionali a prezzi sempre convenienti.   Con le due nuove aperture sarà confermato anche il ruolo di Mega come punto di riferimento per i negozi specializzati, con tantissime referenze dedicate alle esigenze specifiche di bar, ristoranti e alberghi. 

Fonte: Unicomm 
 


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: