eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

Caporalato lunedì 1 ottobre 2018


Caporalato, la Puglia chiede foresterie per i braccianti

"Insistiamo perché il Governo ci consenta la costruzione delle foresterie per i lavoratori in agricoltura, che sono foresterie per tutti, anche per gli italiani. E questo anche per rassicurare i 'razzisti'". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a margine del comitato regionale per l'ordine e la sicurezza pubblica.

"Serve una rete di foresterie che consenta l'accoglienza di questi lavoratori perché purtroppo le aziende agricole, anche per ragioni di costo, non si possono permettere di ospitare i lavoratori di cui hanno bisogno. Le foresterie - ha spiegato Emiliano - sono dei luoghi controllati per gente che ha permesso di soggiorno, un regolare contratto, che quindi può essere anagrafata, stabilire quando arriva in Puglia e quando va via, ed è la base fondamentale per organizzare il sistema di trasporto che sostituisca quello dei caporali".

"La Regione Puglia - ha ricordato il presidente - ha finanziato con fondi propri, e non avrebbe dovuto farlo perché queste sono funzioni dello Stato, sia le foresterie sia il sistema di trasporto per agevolare le aziende agricole", ma "fino ad oggi il milione e mezzo messo a disposizione non è stato mai richiesto dalle aziende agricole che purtroppo per comodità, per abitudine, per timore vari, continuano qualche volta a servirsi dei caporali".

Emiliano ha evidenziato che "il caporalato riguarda purtroppo tutta l'agricoltura italiana che senza lavoratori extracomunitari non avrebbe la possibilità di funzionare. Su questa cosa penso che anche Salvini abbia concordato, e quindi il rafforzamento delle misure ante caporalato lo si deve anche alle nostre pressioni sul ministro degli Interni per rafforzare le attività di polizia".

Fonte: Ansa


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: