eventi
WORLD FOOD MOSCA
Mosca (Russia)
17-20 Settembre 2018
FRUITTRADE
Santiago (Cile)
3-4 Ottobre 2018
PMA FRESH SUMMIT
Orlando (Usa)
18-20 Ottobre 2018
INTERPOMA
Bolzano
15-17 Novembre 2018 
FRUIT ATTRACTION
Madrid (Spagna)
23-25 Ottobre 2018
EIMA INTERNATIONAL
Bologna
7-11 Novembre 2018
SPECIALE FRUTTA&VERDURA 2018
Milano
30 Novembre 2018

leggi tutto

venerdì 14 settembre 2018


«Susine, calma piatta. Bene pesche e uve tradizionali»

Al Mercato ortofrutticolo di Brescia si stanno commerciando bene l'uva da tavola e le pesche e nettarine, articoli di punta del momento. Mentre per le susine si registra calma piatta, non solo per le tipologie tonde ma anche per le varietà più pregiate e dalla forma allungata provenienti dal Vignolese, come ad esempio la Grossa di Felisio. La pressione da parte di Spagna e di altri Paesi esteri è pressoché inesistente.

Come spiega a Italiafruit News il grossista Lorenzo Ebranati, titolare dell'azienda Garda Frutta, "la vendita di susine è quasi a zero, nonostante la qualità sia complessivamente discreta. In questo momento - prosegue - si registra un affastellamento di origini: Basilicata, Puglia, Campania ed Emilia-Romagna dispongono infatti di parecchie cultivar, fra cui anche l'Angeleno che stiamo commercializzando da una settimana e comincerà a prendere piede in ottobre".

A settembre, come accade ormai da diversi anni, Garda Frutta lavora benissimo con le pesche e nettarine siciliane. Si stanno vendendo talmente bene che i produttori, in generale, non dispongono di merce in magazzino. "Ci aspettiamo di terminare la campagna peschicola nel corso della prossima settimana, con un anticipo compreso tra 10 e 12 giorni rispetto al 2017".

Anche l'uva da tavola nazionale segna buone performance, ma vanno meglio le cultivar a bacca bianca con semi come Italia, Pizzutella e Regina. "Il grosso del lavoro - sottolinea Ebranati - si fa con l'Italia, la varietà in assoluto più riconosciuta dagli italiani. Per quanto riguarda invece le produzioni seedless, è difficile assorbire l'enorme offerta attualmente disponibile". Non siamo, in ogni caso, in una delle annate migliori sul fronte qualitativo: "Quest'anno - conclude - le uve pugliesi e siciliane sono meno belle (colorate) e mostrano qualche problematica in più a livello di shelf life".

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: