eventi
INTERPOMA
Bolzano
15-17 Novembre 2018 
EXPOSE 2018
Stoccarda (Germania)
21-22 novembre 2018
SPECIALE FRUTTA&VERDURA 2018
Milano
30 Novembre 2018
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

giovedì 9 agosto 2018


Uk, Lidl lancia l'ortofrutta troppo buona per essere buttata

Ortofrutta "troppo buona per essere buttata", selezionata da addetti specializzati, riposta in box di cartone da cinque chili e venduta a un prezzo estremamente competitivo: 1,68 euro. Ma solo nelle prime due ore del mattino che seguono l'apertura dei negozi. La sperimentazione di questa nuova formula di vendita è stata appena avviata da Lidl in 122 negozi della Gran Bretagna.

L'obiettivo della catena di discount è chiaro: ridurre gli sprechi di frutta e verdura, incentivando la clientela a consumare prodotti brutti - quindi con difetti o imperfezioni estetiche - ma gustosi. Le cassette sono chiamate proprio “Too good to waste” - letteralmente: "Troppo buona per essere buttata" - a testimoniare la volontà di Lidl di impegnarsi in questo progetto, promettendo prima di tutto la qualità, intesa come gusto, al consumatore finale.

“Lo spreco alimentare è uno dei temi più importanti che il settore del retail sta affrontando e che ci siamo impegnati a contrastare. Il nostro modello di business, per fortuna, ci offre la flessibilità per essere creativi e sperimentare nuovi approcci che possono avere un impatto reale e positivo, anche in termini di risparmio economico". Così Christian Härtnagel, Ceo di Lidl Uk, ha commentato il lancio dell'iniziativa. 

Le cassette invendute saranno donate a scopo caritatevole. Se la sperimentazione darà buoni risultati, la catena prevede di estendere il progetto su scala nazionale e di salvare dalla spazzatura circa 10mila tonnellate l'anno di frutta e verdura. Un modo, questo, per riuscire a ridurre del 25%, ed entro il 2020, gli sprechi alimentari dei suoi negozi.  

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: