eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

mercoledì 25 luglio 2018


Gala: Verona in ritardo, bene le mele neozelandesi

Il mercato è come il frutto sulla pianta: allettante. Il prodotto estero, intanto, spunta quotazioni interessanti: le Gala neozelandesi vengono vendute all’ingrosso a circa 1,70 euro il chilo. Ma per le prime mele di pianura Made in Italy bisognerà aspettare ancora un po’. “Stanno maturando lentamente, nel Veronese la campagna inizierà con una settimana di ritardo rispetto alla media, poco prima di Ferragosto”, spiega Stefano Pezzo, presidente di Fruitimprese Veneto. Il gruppo Gala rappresenta il 13% della superficie totale coltivata a melo nella pianura padano-veneta e lo scorso anno proprio questa varietà ha registrato il maggior incremento dei prezzi tra le mele regionali, con una media di 68 centesimi il chilo, il 53% in più rispetto al 2016.



“La stagione si presenta molto bene, la qualità appare ottima e la colorazione, grazie a un’escursione termica ideale, è già perfetta”, sottolinea Pezzo (foto sopra). “Teoricamente si potrebbero raccogliere anche domani mattina - aggiunge facendo riferimento all’articolo apparso ieri su Italiafruit News - ma sarebbe irresponsabile. Qualche clone della Gala che matura con leggero anticipo rispetto agli altri c'è, ma la gran parte dei frutti sarà pronta a metà agosto. Si tratta di avere un po’ di pazienza per poi soddisfare la domanda, che non manca, con un prodotto di elevata qualità. Dobbiamo iniziare la stagione con il piede giusto”. 

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: