eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

martedì 3 luglio 2018


Feedentity, l'unione fa la forza

Una piattaforma pensata e sviluppata per la filiera agroalimentare, con una reale integrazione sia orizzontale che verticale tra tutti gli attori della filiera. Così Emanuele Tosti, Ceo della start-up digitale Feed di Latina, descrive Feedentity, la piattaforma per la gestione, la tracciabilità, il controllo, la qualità delle aziende e delle cooperative del settore, ideata insieme al socio Fabrizio Ferraiuolo.

Grazie alla sua tecnologia avanzata, Feedentity riduce costi e tempi della gestione delle informazioni come anche il consumo delle energie utilizzate, per valorizzare la produzione di qualità e, al tempo stesso, garantire sicurezza e totale trasparenza all’intera filiera agroalimentare. Un’idea che è stata premiata con la medaglia d’oro agli Innovation Award di Macfrut 2018.

“Siamo convinti dell'importanza della condivisione delle informazioni nel settore agroalimentare e la nostra visione ci ha consentito di sviluppare un’idea che va oltre la supply chain. Il progetto Feedentity ha l’obiettivo di semplificare e avvicinare tutti gli attori di una complessa catena distributiva permettendo, tramite la condivisione delle informazioni, la completa e proficua cooperazione. Ed è proprio questo che, dal 2016, Feed sta sviluppando: un sistema che offra la possibilità di cooperare e collaborare in modo orizzontale all'interno della propria organizzazione e in modo verticale tra tutte le parti della filiera fino ai consumatori finali, in stile social collaboration”.



“Stiamo andando verso un processo end-to-end che consente di fare arrivare, produrre e distribuire prodotti e servizi ai clienti – osserva il Ceo - Generalmente, tutto ciò riguarda lo spostamento delle merci dai fornitori ai produttori, distributori e dettaglianti fin ai clienti, ma in questo momento ancora più importante è lo spostamento dell’informazione che affianca le merci”.

Le grandi realtà produttive mondiali stanno già lavorando con software di gestione della supply chain che integrino e rendano automatici alcuni processi importanti quali: la gestione dello sviluppo dei prodotti; l’approvvigionamento; le fasi della produzione; le forniture dei materiali e l’inventario; la logistica e la distribuzione, e anche l’integrazione dei business partner.

“In uno sviluppo futuro – aggiunge Tosti - un sistema innovativo che integri tutti gli attori della catena distributiva consentirà alle aziende di ridurre al minimo i costi, gestire le fasi lavorative in modo più organizzato e consapevole e, soprattutto, garantire massima qualità del prodotto e soddisfazione del cliente. In quest’ottica abbiamo anche avviato alcune collaborazioni con Op e Aop”.

Il sistema Feedentity copre già alcuni aspetti di questo processo, fornendo servizi che permettono alle aziende di essere conformi a quanto la normativa prevede in termini di tracciabilità e rintracciabilità, producendo documenti, quali il quaderno di campagna. “Il nostro sistema è in grado di integrarsi con molti software utilizzati nel processo della filiera, nonché con strumenti di agricoltura di precisione. Permette, poi, di fare analisi descrittive di tutti i dati collezionati, nonché – conclude Tosti - la possibilità di generare modelli complessi di analisi predittiva”. Uno degli obiettivi del prossimo futuro è rendere alcune porzioni di questo processo di scambio dei dati sicuro e certificato attraverso il meccanismo della BlockChain.


Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: