eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 25 giugno 2018


Sicilia, l'Oriente è più vicino grazie a flydubai

Dal 13 giugno scorso, l'Aeroporto internazionale di Catania può contare su un nuovo e importante vettore: la compagnia flydubai - di proprietà del governo di Dubai, ndr - che offre alle aziende ortofrutticole la possibilità di effettuare voli giornalieri a temperatura controllata con destinazione Dubai. Da questo hub, la compagnia può inoltrare i vari carichi sui principali scali del proprio network mondiale, a partire dai Paesi del Medio Oriente e del Sud-Est Asiatico, tutti raggiungibili in meno di sette ore.

"Catania è attualmente l'unica aerostazione d'Italia servita da flydubai - spiega Rossano De Luca, cargo country manager per l'Italia - Da qui, ogni giorno, parte un nostro aereo Boeing 737/800 Max che concede molto spazio alle merci altamente deperibili, potendo caricare circa tre tonnellate per 18mila metri cubi. Si tratta di una grande opportunità per l'ortofrutta siciliana di alta qualità, dall'uva da tavola, agli agrumi alle verdure come pomodori e asparagi".


Nelle prossime settimane, insieme alle Autorità aeroportuali di Catania, flydubai incontrerà i consorzi e le organizzazioni siciliane che operano nel comparto. "Siamo consapevoli - aggiunge De Luca - del fatto che esista una domanda ancora inespressa, rivolta alle destinazioni del nostro network e che Flydubai rappresenti il ponte ideale per poter sviluppare questo potenziale".

La domanda e il valore dell'ortofrutta italiana negli Emirati Arabi Uniti sono destinati a crescere. "La condizione basilare per poter sostenere i costi elevati del trasporto aereo è l'organizzazione commerciale della produzione - sottolinea uno dei clienti di flydubai, Giorgio Marino - Servono volumi e relazioni stabili con i buyer locali, oltreché una forte azione di marketing comune. Se la Sicilia sarà in grado di raccogliere questa sfida, potrà conquistare il mercato mondiale".
 
Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: