eventi
WORLD FOOD MOSCA
Mosca (Russia)
17-20 Settembre 2018
FRUITTRADE
Santiago (Cile)
3-4 Ottobre 2018
PMA FRESH SUMMIT
Orlando (Usa)
18-20 Ottobre 2018
INTERPOMA
Bolzano
15-17 Novembre 2018 
FRUIT ATTRACTION
Madrid (Spagna)
23-25 Ottobre 2018
EIMA INTERNATIONAL
Bologna
7-11 Novembre 2018
SPECIALE FRUTTA&VERDURA 2018
Milano
30 Novembre 2018

leggi tutto

mercoledì 16 maggio 2018


Falconi: «Ecco cosa c'è da sapere sulla Pac post 2020»

Il prossimo 31 maggio, nell’ambito della sua assemblea annuale, l'Unione nazionale Italia Ortofrutta promuove il convegno “Le Organizzazioni di produttori ortofrutticoli nella Pac post 2020”. Italiafruit News ne parla con il direttore Vincenzo Falconi.

Direttore, perché questo argomento, tutto sommato ostico e apparentemente distante dalle scelte quotidiane delle aziende?
Perché le decisioni a sostegno della nostra agricoltura, e dell’ortofrutta in particolare, dipendono sempre più dalle scelte europee. E, in questa fase di definizione della futura politica agricola comunitaria, è importante fare emergere necessità e bisogni del settore organizzato per rendere il sistema delle Op (sono 300 nel nostro Paese, 140 delle quali associate a Italia Ortofrutta, con un giro d’affari rispettivamente di 5 e 1,9 miliardi di euro) sempre più competitivo a livello globale. Fermo restando che il reddito dei nostri agricoltori deve arrivare dal mercato e da attività di valorizzazione commerciale.

Alla tavola rotonda, oltre a Paolo De Castro, avete invitato i presidenti delle quattro Organizzazioni agricole, Coldiretti, Cia-Agricoltori italiani, Confagricoltura e Copagri. Con quale spirito?
La politica ortofrutticola è prioritaria per il nostro Paese, è quindi opportuno confrontarsi, fare sintesi e, soprattutto, definire obiettivi comuni per garantire il reddito e gli interessi di un settore strategico come quello dell'ortofrutta. C’è, poi, molto bisogno di mettere ordine nella politica ortofrutticola nazionale e di dotarci di un vero e proprio piano industriale di settore condiviso. Meglio se con un ruolo forte dell’amministrazione centrale e interlocutori nazionali.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: