eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 5 febbraio 2018


Kiwi, Ser.mac «fa la differenza» tra giallo e verde

Ser.mac e kiwi. Dopo avere realizzato per Agrintesa il più grande impianto d’Europa per la lavorazione dei kiwi a polpa gialla e verde (vedi notizia), l’azienda cesenate deve averci preso gusto.

Specializzata nella progettazione e realizzazione di tecnologie innovative per la lavorazione, calibratura, selezione della qualità di oltre 30 tipologie di prodotti ortofrutticoli, ha infatti approfondito le proprie ricerche sul frutto. Il risultato è la nuova tecnologia dedicata ai kiwi che permette di selezionare e classificare diversi parametri di qualità (calibro, colore, difetti esterni e interni).

“Il nuovo sistema di visione HDiA, progettato e sviluppato all'interno del nostro reparto R&D, garantisce la selezione non distruttiva della qualità, migliorando allo stesso tempo l'efficienza dei processi di lavorazione e la qualità del prodotto – spiega a Italiafruit News Stefano Crociani, Ad di Sermac - Il tutto attraverso elevati standard di affidabilità nella selezione delle varie classi di qualità presenti in ogni partita di frutta processata”.



“Insomma – prosegue il manager - con HDiA proponiamo una nuova metodologia di indagine per il controllo in linea dei kiwi a polpa gialla e verde che si contraddistingue per la delicatezza e la specificità della lavorazione. Si tratta di una tecnica innovativa che, oltre a garantire prestazioni superiori, permette di analizzare il frutto nella sua completezza”.

Proprio queste nuove tecnologie saranno messe al centro della presenza di Ser.mac al Fruit Logistica di Berlino (Hall 4.1 A-08). “Vogliamo proporci ai produttori come partner affidabili, capaci di fornire tecnologie all’avanguardia, personalizzate per ogni specifica esigenza, e in grado migliorare il loro business qualunque sia il mercato di destinazione dei prodotti. Senza dimenticare la riduzione dei costi – conclude Crociani - Un obiettivo che perseguiamo rispettando le proprietà di ogni singolo frutto”.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: