eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

giovedì 21 settembre 2017


Barilla, Coop e Danone insieme per rilanciare la dieta med

Barilla, Coop Italia e Danone si alleano per favorire l'adozione di corrette abitudini alimentari e sani stili di vita tra i bambini delle scuole primarie italiane e le loro famiglie. La nuova alleanza, chiamata aBCD, comincerà a muovere i primi passi già da questo mese con la realizzazione della campagna "Vivi Smart".

Dal 30 settembre 2017 a maggio 2018, le tre aziende organizzeranno a Milano, Parma, Genova e Bari una serie di attività di comunicazione con il coinvolgimento di famiglie e scuole elementari. Verranno realizzate iniziative di animazione e sensibilizzazione in 16 punti vendita Coop, attività educative nelle scuole, il tutto anche attraverso l'impiego della piattaforma digitale dedicata www.progettovivismart.it

Nelle quattro città prenderà il via anche un progetto pilota in collaborazione con la Società italiana di Medicina generale per lo sviluppo del modello di intervento sulle famiglie, scientificamente validato da un board qualificato di nutrizionisti e pediatri su più di 100 famiglie. Si punterà, in particolare, a favorire il cambiamento dello stile di vita di un gruppo di famiglie con almeno un bambino di età compresa tra 6 e 10 anni e con problemi di sovrappeso in almeno uno dei componenti del nucleo. I progressi saranno monitorati e valutati attraverso parametri predefiniti, da cui deriveranno preziose informazioni scientifiche. In pratica, alle famiglie sarà richiesto di "crescere" in termini di buone abitudini provando a darsi una serie di obiettivi realistici, raggiungibili e misurabili. Ciò riguarderà ovviamente il mondo della frutta e verdura, visto che, secondo i dati GfK, soltanto i 20% degli italiani consuma il giusto quantitativo quotidiano di frutta e il 30% quello corretto di verdura. Anche latticini, pesce e uova risultano essere troppo poco consumati, mentre per quanto riguarda la frutta a guscio il 50% ne mangia i quantitativi raccomandati.

In seguito ai risultati del progetto pilota, aBCD tenterà di estendere l'iniziativa a livello nazionale anche tramite l'allargamento dell'alleanza ad altri partner e istituzioni.





"Nel solco tracciato dal programma nazionale Guadagnare Salute - ha detto Marco Pedroni, presidente Coop Italia - e nella cornice della strategia europea Gaining in health promossa dall'Oms nell'autunno del 2006, l'alleanza aBCD nasce dalla consapevolezza che sono necessarie unioni tra forze diverse e azioni sinergiche per incidere sulle abitudini e gli stili di vita, agire sui determinanti socio-economici e ambientali delle malattie croniche, dare maggior credibilità ai messaggi da veicolare".

Per Francesco Del Porto, global chief customer officer e presidente Region Italy di Barilla, bisogna "rimettere al centro della vita delle famiglie i principi del modello alimentare mediterraneo, accompagnato dalla giusta attività motoria: per farlo si è deciso di coinvolgere nelle scelte i partecipanti, attraverso un innovativo approccio di edutainment, in grado di intrattenere ed educare i soggetti coinvolti".

"C'è bisogno - ha aggiunto Cyrille Auguste, amministratore delegato di Danone Italia - di un grande impegno per eliminare le cattive abitudini che fanno parte del nostro vivere quotidiano".

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: