eventi
AGRILEVANTE
Bari
12-15 Ottobre 2017
FRUIT ATTRACTION 2017
Madrid
18-20 Ottobre 2017
FRUIT LOGISTICA 2018
Berlino (Germania)
7-9 Febbraio 2018
MACFRUT 2018
Rimini
9-11 Maggio 2018

leggi tutto

martedì 12 settembre 2017


Esselunga, primi step per il maxi centro logistico

Novecentomila metri quadri di superficie complessiva di cui 290mila destinati a magazzini, oltre 500 milioni di euro investiti, centinaia di posti di lavoro, 130mila metri cubi “bonificati”: sono i numeri “monstre” legati al nuovo centro logistico che Esselunga realizzerà a Ospitaletto, in provincia di Brescia, nell’area acquisita poco meno di un anno e mezzo fa per 51,5 milioni di euro e che richiederà, per essere riconvertita e finalizzata - come ha scritto il dorso bresciano del Corriere della Sera - un maxi esborso di quasi mezzo miliardo di euro.

Sì perché oltre a pensare al centro logistico Esselunga si concentrerà sulla riconversione dell’area dell’ex Stefana, acciaieria fallita che ha lasciato in eredità un’immensa area da bonificare, con tanto di discariche le cui scorie saranno rimosse e portate in discarica entro fine anno. Non solo: la società che gestisce la nota catena distributiva creerà un parco da 220mila metri quadri e provvederà alla piantumazione di 13mila alberi. A coronamento dell’operazione, la realizzazione di una pista ciclabile di due chilometri e mezzo, sotto la quale, scrive sempre il Corriere della Sera, scorrerà la bretella diretta di collegamento con le autostrade (A4 e Brebemi), con un milione di euro per il miglioramento delle infrastrutture viarie in paese e la costruzione di un nuovo palazzetto dello sport. 

L’inizio dei lavori? Nella seconda metà del 2019, ma le operazioni di dismissione del sito che prevedono, entro l’autunno, la completa demolizione dei principali edifici dell’acciaieria e lo smaltimento delle scorie, sono già iniziate.  

“L’arrivo ad Ospitaletto del progetto Esselunga costituisce una formidabile occasione di risanamento ambientale, di sviluppo economico ed occupazionale e di adeguamento strutturale delle infrastrutture pubbliche che condizionerà l’evoluzione del nostro Comune nei prossimi decenni”, il commento soddisfatto del sindaco Giovanni Battista Sarnico. La sua amministrazione ha siglato un accordo con la società di Pioltello (MIlano) per privilegiare l'occupazione locale.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Gdo

Altri articoli che potrebbero interessarti: