eventi
MARCA 2018
Bologna
16-17 Gennaio 2018
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

lunedì 22 maggio 2017


Meloro, il melone d'oro italiano

Da oggi entra sul mercato Meloro: un nuovo melone gialletto italiano con polpa arancione che spicca per croccantezza. Dietro al nuovo brand c'è Valfrutta Fresco, la business unit di marca del Gruppo Apo Conerpo, che si pone l'obiettivo di valorizzare la categoria del melone attraverso la segmentazione dell'offerta in base alle caratteristiche qualitative delle diverse tipologie (clicca qui per leggere l'articolo "Qualità costante sei mesi l'anno: Valfrutta Fresco punta sul melone italiano" del 19 luglio 2016). Analizziamo con Stefano Soli e Davide Drei, rispettivamente direttore marketing e responsabile melone di Valfrutta Fresco, le peculiarità di Meloro, dalla coltivazione alle strategie organizzative e commerciali che potranno favorirne il successo.

Quali sono le caratteristiche distintive di Meloro?
Meloro è un nuove melone della tipologia gialletto con caratteristiche innovative rispetto ai gialletti oggi disponibili sul mercato. Il nome richiama da una parte l'aspetto esteriore del prodotto, quindi la buccia esterna giallo-dorata, e dall'altra intende evidenziare l'eccellenza in termini di caratteristiche organolettiche. La polpa, di colore arancio-chiaro, è infatti estremamente croccante e presenta un sapore aromatico che ricorda quello del miele. Il gusto, da sé, è un invito al consumo di numerose fette. A livello di pezzatura, infine, Meloro ha un calibro medio-grosso che va da 1,2 chili fino a un massimo di due nel periodo più tardivo.

Dove lo coltivate?

In Sicilia, nel mantovano e nel basso modenese. Il nostro programma di produzione per questa prima annata interessa circa 12 ettari. Proprio oggi partono i primi stacchi di prodotto precoce in Sicilia, nelle aree di Licata e di Marsala (Paceco). Da giugno, poi, andremo avanti fino a settembre con le produzioni del Nord Italia.




 
Come gestirete la produzione e la commercializzazione?
Meloro fa parte della nostra linea di alta gamma a marchio Valfrutta Fresco. Il nome Meloro e le sue caratteristiche distintive ("polpa arancio dolce e croccante") sono evidenziati sia nelle confezioni sia nei nastri che avvolgono i singoli frutti. Questo prodotto sarà destinato non solo al dettaglio tradizionale, attraverso la rete dei Maestri della Frutta, ma anche alla grande distribuzione nazionale con un posizionamento premium. L'intera produzione sarà lavorata e confezionata all'interno delle strutture della cooperativa Italfrutta di San Felice sul Panaro, in provincia di Modena. Ciò ci permetterà di gestire le consegne in AxA rispondendo alle specifiche richieste dei singoli clienti.

Quali sono, più nel dettaglio, gli obiettivi che vi ponete?
Il profilo qualitativo di Meloro, in base ai test produttivi realizzati nel 2016, riesce a rimanere costante per le diverse zone di coltivazione durante tutta la stagione. Per noi di Valfrutta Fresco, Meloro rientra quindi nella promessa al consumatore di portare sulla tavola un melone sempre buono, da maggio a settembre. Riteniamo, in particolare, che sia il prodotto migliore con il quale segmentare l'offerta in termini di caratteristiche qualitivative (colore, sapore, profumo, ecc.), e non solo di tipologia di prodotto, al fine di garantire un valore adeguato alla categoria e ai coltivatori.





Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: