eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
SIMPOSIO MONDIALE DELLE CAROTE
York (Regno Unito)
4-7 Ottobre 2021 

leggi tutto

lunedì 8 maggio 2017


Pan di zucchero, Enza Zaden presenta Sumero F1 e Vespero F1

Dopo più di tre anni di test, nel 2017 la società sementiera Enza Zaden ha lanciato Sumero F1 (nella foto d'apertura) e Vespero F1, due nuove varietà di Pan di zucchero che vanno incontro alle esigenze del mercato del fresco e della quarta gamma. "Cerchiamo di dare all'intera filiera - dai produttori, alle industrie di quarta gamma, dai commercianti ai consumatori finali - prodotti di alta qualità con determinate caratteristiche, certi che una maggior scelta nella direzione di una filiera soddisfatta non possa che migliorare gli standard qualitativi delle produzioni e di conseguenza aumentare i consumi": le parole sono del crop team cicoria di Enza Zaden, formato da Alberto Mori, Antonio Cavallaro e Gianluca Cocci, con i quali analizziamo le caratteristiche distintive delle due varietà cercando di capire come sta procedendo il loro inserimento nelle zone vocate d'Italia.

All'interno dell'attuale panorama varietale delle Pan di Zucchero, come e dove si vanno a inserire Vespero F1 e Sumero F1?
Queste due varietà rappresentano sicuramente una novità perchè vanno a inserirsi in un segmento dove operava in prevalenza una sola azienda sementiera, con margine di scelta limitato per gli operatori, che hanno ora la possibilità di una gamma ampia e alternativa e l'opportunità di pianificare i programmi di semina in modo più articolato. Inoltre una sana competizione, non farà altro che innalzare l'asticella degli obiettivi, aumentando l'investimento in ricerca, la qualità dei risultati e producendo un valore aggiunto ulteriore a tutto il comparto.
 
Con Vespero F1 e Sumero F1, Enza Zaden non vuole essere solo una alternativa alle varietà di riferimento in una logica strettamente commerciale, ma bensì essere anche complementare alle varietà storiche, dando maggior serenità e ampiezza di scelta a chi produce, migliorando le caratteristiche qualitative dei raccolti e producendo qualità per il mercato fresco e per chi imbusta in termini di shelf life. Intendiamo poi offrire migliori caratteristiche organolettiche per il consumatore, allargando nel contempo gli areali di coltivazione e/o i periodi colturali. In sintesi: una intera filiera soddisfatta.


Vespero F1

Quali sono, dunque, i caratteri distintivi di Sumero F1 e Vespero F1 rispetto alle esigenze degli operatori e dei consumatori?
La domanda di Pan di zucchero da parte della quarta gamma è in forte crescita e le caratteristiche richieste dai produttori spesso coincidono con quelle delle industrie: la direzione è quella di ottimizzare i raccolti e minimizzare gli sprechi, per ottenere maggiori rese per ettaro che possono essere raggiunte anche grazie ad una maggiore omogeneità dei prodotti e all'assenza di piante fuori tipo.

Particolare attenzione viene data alla presenza di spaccature o di tessuti necrotizzati interni, che sono motivo di diminuzione di rese e aumento di costi sia per il mercato fresco che per la quarta gamma. Riguardo al colore è preferibile una maggior percentuale di colore bianco/giallo rispetto al verde, mentre specifico per la quarta gamma è il focus che si fa in termini di shelf life e, quindi, di resistenza alle ossidazioni e ai marciumi nel post-raccolta.

Per i produttori diventa poi sempre più fondamentale una maggiore resistenza ai virus ed alle malattie; anche in questo caso per migliorare le rese e limitare gli interventi chimici.

Con Vespero F1 e Sumero F1 cerchiamo di dare all'intera filiera - dai produttori, alle industrie di quarta gamma, dai commercianti ai consumatori finali - prodotti di alta qualità con queste caratteristiche, certi che una maggior scelta nella direzione di una filiera soddisfatta non possa che migliorare gli standard qualitativi delle produzioni e di conseguenza aumentare i consumi.

La strada della nostra ricerca è comunque ancora molto lunga e sicuramente gli obiettivi da raggiungere sono ancora tanti. Continuiamo quindi a testare nuove soluzioni varietali, anche se già da ora con le nostre nuove Pan di zucchero offriamo innovazione e vantaggi a tutti gli attori della supply chain.

Enza Zaden ha costruito il successo di queste nuove varietà grazie a precise strategie che passano attraverso una capillare presenza sul territorio, contatto e collaborazione continua con commercianti e industrie di quarta gamma, con i quali i rapporti sono sempre più stretti per trovare soluzioni che ottimizzino il lavoro di confezionamento e di trasformazione. Il tutto con obiettivo di ottenere il massimo gradimento dei consumatori finali, destinatari del percorso che comincia con il nostro seme.

In quali zone d'Italia e climi le due varietà riescono ad adattarsi meglio?

Vespero F1 è una pianta molto vigorosa di buone dimensioni e lunghezza, ha un buona resistenza alle spaccature interne e dai nostri test interni di shelf life, che simulano il confezionamento fatto dall'industria, si è dimostrata molto resistente alle ossidazioni. La presenza di fuori tipo è quasi assente e ciò le permette di avere rese per ettaro abbondanti. Questa varietà si è rilevata molto adatta in tutte le maggiori zone di produzione nelle raccolte precoci in primavera con buona tolleranza alla salita a seme, e alle raccolte tardo autunnali e invernali con un'ottima resistenza al freddo ed alla spigatura a fine ciclo.


Vespero F1





Anche Sumero F1, tipologia un po' più corta rispetto a Vespero, si è rilevato nelle principali zone di produzione molto adatto alle raccolte tardo primaverili, estive e precoci autunnali con una ottima tenuta alla salita a seme al caldo e ridottissima presenza di spaccature interne, nonostante abbia un ciclo estremamente precoce. Molto uniforme, presenta nei trapianti estivi una base arrotondata che non stringe come altre varietà. Inoltre in estate permette di avere delle raccolte in periodi tradizionalmente difficili, con un allungamento della stagione primaverile ed un anticipo della stagione autunnale al di fuori del Fucino.

Grande interesse ha suscitato il fatto che si è dimostrato molto meno soggetto a virus, in particolare nella zona del Fucino nelle raccolte da luglio a settembre. Non si tratta di una resistenza genetica, ma un comportamento di campo da confermare nel futuro, comunque molto promettente. Buoni i risultati in termini di shelf life.


Sumero F1




Come sta procedendo la loro introduzione sul mercato?
Siamo soddisfatti del percorso di introduzione delle due varietà che sono state prima provate per almeno tre anni in prove allargate e da quest'anno inserite a programma da molti produttori. Per ora i risultati sono in linea con quanto ci aspettavamo e ci auguriamo che in futuro, con una maggiore confidenza dei produttori con le varietà, la fiducia verso Vespero F1 e Sumero F1 aumenti.

Come stanno reagendo le raccolte al gelo primaverile delle scorse settimane nei vari areali di riferimento?
Per ora non abbiamo segnalazioni di particolari criticità, nella maggior parte dei casi le coltivazioni hanno subito danni marginali perchè comunque a fine ciclo e prossime alla raccolta. Saranno da verificare in futuro gli effetti, soprattutto nel Fucino, dove le coltivazioni da poco a dimora potrebbero aver subito danni non certo stimabili ora, ma più avanti nel tempo. Eventi così inusuali in questi periodi - nel Fucino sono state rilevate temperature di molti gradi sotto lo zero - possono avere ripercussioni varie: dal ritardo nelle raccolte alla diminuzione delle rese, da casi di prefioritura fino alla mancata raccolta.

E' difficile in questo momento dire cosa succederà: teniamo costantemente monitorate le zone più colpite e, sperando che i danni siano limitati, valuteremo questi eventi come un ulteriore test per approfondire la conoscenza e le caratteristiche delle nostre varietà perchè si tratta di eventi inusuali è vero, ma nessuno ci garantisce che non possano verificarsi di nuovo negli anni a venire.

Le informazioni varietali qui fornite da o per conto di Enza Zaden sono soggette a disclaimer disponibile sul sito web di Enza Zaden nella sezione Prodotti & Servizi. Per maggiori informazioni: marketing@enzazaden.it.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: