eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 13 aprile 2017


Spremiagrumi nel reparto ortofrutta

Diffondere la "cultura" del succo d'arancia appena spremuto, ridurre gli sprechi impiegando prodotti di piccolo calibro o imperfetti dal punto di vista estetico, valorizzare l'agrumicoltura nazionale. Sono le buone pratiche di Mercadona - gruppo della distribuzione alimentare leader in Spagna - che ha appena completato il programma di installazione di macchine spremiagrumi in tutta la rete di 1.600 negozi.

Le nuove macchine self service, realizzate dal gruppo Zumex, sono collocate all'interno del reparto ortofrutta e consentono la distribuzione diretta di bottiglie di succo d'arancia fresco, in maniera completamente automatizzata, semplice e sicura per il consumatore. Le tecnologia, infatti, comprende sistemi antischizzi e di rimozione automatica della polpa, un rubinetto ergonomico e un alimentatore chiuso. Grazie a questo nuovo servizio, Mercadona stima di vendere ogni giorno 150mila chilogrammi di arance per la spremitura di succo fresco, equivalenti a quasi 3.800 tonnellate di frutta al mese.



Il gruppo spagnolo ha investito circa 20 milioni di euro in questo progetto di grande visibilità, che va incontro ai nuovi bisogni di naturalità e freschezza. Le spremiagrumi sono una delle migliorie che caratterizzano anche il nuovo modello di negozio efficiente, il quale prevede un reparto ortofrutta con corridoi più ampi, nuovi carrelli della spesa, leggeri ed ergonomici, nuove casse tecnologiche. E ancora: aree relax confortevoli per i dipendenti, tablet elettronici per conoscere in tempo reale l'andamento delle vendite e favorire la gestione assortimentale dei prodotti freschissimi. Mercadona, nel 2017, convertirà 126 Pdv al nuovo concept e ne aprirà altri 30.



Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: