eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 6 aprile 2017


Regolamento Omnibus, Copa-Cogeca favorevole alle modifiche

In occasione di un incontro di alto livello con la presidenza maltese, il Copa e la Cogeca hanno presentato le loro opinioni sul regolamento Omnibus e sulla semplificazione della Politica agricola comune (Pac) discussi nei giorni scorsi a Lussemburgo dai ministri europei dell'Agricoltura.

Rivolgendosi a Roderick Galdes, segretario di Stato maltese per l'Agricoltura, il presidente della Cogeca, Thomas Magnusson, ha salutato con favore i cambiamenti proposti allo strumento di stabilizzazione del reddito nel regolamento Omnibus, che permetteranno l'attivazione degli aiuti quando la perdita di reddito in azienda è del 20% e non del 30%. Il Copa e la Cogeca lo considerano una passo positivo poiché contribuirà all'attuazione del regime e a mirare meglio gli aiuti.

La proposta include anche dei cambiamenti agli strumenti finanziari per facilitare l'accesso al credito per gli agricoltori nell'ambito della politica di sviluppo rurale. Magnusson ha tuttavia espresso delle inquietudini sulla riapertura prevista degli atti di base, visto che sta iniziando il dibattito sulla futura Pac post 2020.

Magnusson ha poi accolto positivamente il fatto che la Commissione europea manterrà la percentuale di aree di interesse ecologico (Aie) al 5%. La relazione di valutazione della Commissione Ue afferma che le Aie possono aiutare a migliorare la biodiversità e a sostenere i servizi ecosistemici. La revisione fa parte dell'ultima riforma della Politica agricola comune (Pac) e ricopre i primi due anni della sua attuazione.

Magnusson ha concluso sottolineando la necessità di una reale semplificazione della Pac - "Lo stiamo chiedendo - ha detto - sin dai negoziati dell'ultima riforma della Pac" - e ha sollecitato le istituzioni europee a "concordare su una politica forte, comune e soprattutto semplice da usare, che sostenga gli agricoltori, affinché possano continuare a fornire ai cittadini materie prime sicure, nutrienti e di qualità, prodotte in modo sostenibile".

Fonte: Copa-Cogeca


Altri articoli che potrebbero interessarti: