eventi
FRUIT ATTRACTION 2017
Madrid
18-20 Ottobre 2017
FRUIT LOGISTICA 2018
Berlino (Germania)
7-9 Febbraio 2018
MACFRUT 2018
Rimini
9-11 Maggio 2018

leggi tutto

lunedì 20 marzo 2017


Francia, la spesa ordinata online si ritira a piedi

Una nuova modalità si apre sul fronte delle consegne per l'e-commerce grocery: il punto di consegna a piedi, in zone del centro città senza parcheggio o comunque facilmente raggiungibili solo camminando, da parte di piccoli punti vendita aperti da catene che hanno fatto la storia dell'ipermercato ovvero grandi superfici in periferia. I nomi? Auchan, Leclerc e Cora.

La rivista francese Linéaires ha scritto che il punto vendita di Leclerc che aprirà a Lille il primo aprile su 50 metri quadri scarsi (in un vecchio quartiere della città) consentirà di ritirare la spesa, assemblata e consegnata da un magazzino che si trova in periferia. Le referenza a disposizione sono 12mila, ma soprattutto l'insegna sembra puntare sul fatto di poter offrire i "prezzi Leclerc", che si fregiano di essere i più bassi del mercato anche agli utenti del centro città. Ha fatto storia la battaglia ingaggiata da Leclerc con le altre catene con pubblicità comparative che puntavano, appunto, sui prezzi, arrivando ad indicare il prezzo della concorrenza direttamente sulle etichette in negozio. 

Anche Auchan ha testato questa formula di ritiro a Parigi con il suo servizio di vendite online AuchanDirect.

Sono spazi piccoli ed essenziali dove si può ordinare direttamente o ritirare la spesa fatta online, oppure ordinare e chiedere al consegna a casa, come al Cora en ville di Reims. E che danno spazio all'innovazione: qui a breve si potrà anche ordinare e addirittura pagare con tecnologia Nfc dalla vetrina digitale.

Un modo insomma per superare la crisi degli ipermercati e il ritorno dei clienti alla prossimità. E che viene non a caso proprio dalla Francia, che ha fatto ormai da 15 anni e più del drive una metodologia di ritiro diffusissima, ma che sta iniziando a segnare il passo.

Fonte: instoremag.it


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: