eventi
FRUIT ATTRACTION 2017
Madrid
18-20 Ottobre 2017
FRUIT LOGISTICA 2018
Berlino (Germania)
7-9 Febbraio 2018
MACFRUT 2018
Rimini
9-11 Maggio 2018

leggi tutto

mercoledì 15 marzo 2017


«Clicca e vai», Esselunga punta sul web

Web sempre più strategico per il business di Esselunga, che ha aperto in Lombardia il primo punto di ritiro "Clicca e vai": il cliente effettua la spesa online e la va a prendere, in automobile, nel supermercato. Negozio "pilota" per il progetto è quello di Varedo, nel Monzese, sulla superstrada che collega Milano con la Brianza.

Attraverso il sito dedicato Cliccaevai.esselunga.it, i clienti possono scegliere i prodotti e ritirarli già due ore dopo dall’invio dell’ordine e fino ai due giorni successivi, dalle 9 alle 22. Il servizio - che in Italia è già garantito da altre importanti catene, a testimonianza della crescente importanza attribuita all'online - è gratuito: non sono previsti costi aggiuntivi né limiti minimi di spesa. Per il momento il pagamento può essere effettuato solo tramite carta di credito, bancomat e carte Fìdaty esclusivamente al momento del ritiro della spesa. 

Circa 360 le referenze ortofrutticole disponibili sul sito, con vari prodotti premium e un buon ventaglio di articoli dall'estero: melone del Senegal, melagrana, mango e uva Red Globe dal Perù, uva bianca e mista del Sudafrica, avocado di Israele, per citarne alcuni. Per quanto riguarda mele e pere (17 le referenze) ampio spazio al biologico e a varietà "quotate" come Ambrosia, Pink Lady, Pinova e Renetta per le prime, Angelys per le seconde. In evidenza anche frutti di bosco e agrumi; questi ultimi contano in tutto 13 referenze, cinque delle quali italiane. E poi i prodotti-servizio, come ananas a fette al naturale e noce di cocco tagliato del Ghana.  



Tra gli ortaggi, vasta gamma di insalate, di I e IV gamma, nutrita scelta di pomodori Made in Italy e di verdure pronte e cotte. Occhio di riguardo per le produzioni ortofrutticole biologiche, in tutto una trentina.

Il lancio del Clicca e Vai, sottolinea l'azienda, si affianca agli investimenti sull’e-commerce attraverso il potenziamento di Esselunga a Casa, servizio di spesa online dell’azienda: nel 2016 sono state consegnate 1.350.000 spese ai clienti, per un fatturato di 158 milioni di euro. 
 
L'e-commerce di Esselunga, nato nel 2001, oggi interessa 1.115 Comuni in cinque regioni: Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Piemonte. Due i magazzini dedicati alle spese online, uno a Milano e l’altro a Firenze; la catena inoltre, si appoggia a diversi Superstore nelle zone in cui è presente.
 


L’assortimento online è composto da circa 13mila articoli che spaziano dagli oltre 2.500 freschi quali frutta, verdura, carne, pesce, latticini e prodotti gastronomici, ai prodotti surgelati fino ad articoli di grocery tradizionale come pane, pasta e detersivi. Ogni prodotto in assortimento è accompagnato da una scheda informativa che contiene varie indicazioni tra cui caratteristiche, ingredienti, valori nutrizionali, origine (per frutta e verdura) e presenza di eventuali allergeni. Il cliente e-commerce, prima di acquistare il prodotto, ha in sostanza a disposizione tutte le informazioni presenti in etichetta.
  
I clienti, dopo essersi registrati sul sito Esselungaacasa.it, effettuano la spesa navigando nel negozio virtuale oppure sfruttando il motore di ricerca e scelgono giorno e orario più comodo per ricevere la spesa a domicilio a partire dal giorno successivo all’ordine e fino a 20 giorni dopo. Sia Esselunga a Casa che Clicca e Vai, tiene a precisare l'azienda, godono delle stesse promozioni dei supermercati Esselunga.
 
Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: