eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

giovedì 2 marzo 2017


Bonifiche Ferraresi «asso pigliatutto»

Il 10 febbraio scorso Bonifiche Ferraresi, il colosso agroindustriale di Jolanda di Savoia quotato in Borsa, ha annunciato l'acquisizione di Bonifiche Sarde: 573 ettari di terreni nei comuni di Arborea, Marrubiu e Terralba, in provincia di Oristano, firmando anche un contratto d’affitto di 15 anni con l'agenzia regionale Laore Sardegna per altri 429 ettari (con diritto di prelazione in caso di vendita).

Mille ettari che vanno ad aggiungersi ai 5.500 in Emilia-Romagna e Toscana e che - ha spiegato ieri a Italia Oggi l’amministratore delegato, Federico Vecchioni – serviranno a realizzare un distretto del biologico dove coltivare legumi, ortaggi, insalate e piante officinali. Proprio sulle insalate si concentreranno gli sforzi del Gruppo ferrarese (18,3 milioni di fatturato nel 2016, il 19% in più rispetto all’anno precedente), per dare vita al terzo polo italiano delle produzioni di quarta gamma, dopo Lombardia e Campania.

E’ invece notizia di ieri la partnership avviata con Ismea (l'Istituto di servizi per i mercati agroalimentari vigilato dal Mipaaf) per la messa a punto di un progetto sull'agricoltura di precisione da estendere a tutta l'agricoltura italiana. Lo ha confermato al Sole 24 Ore Radiocor Plus Raffaele Borriello, direttore generale di Ismea, a margine dell’incontro "Agricoltura 4.0 - Braccia rubate all'innovazione", che si è tenuto al Montecitorio Meeting Center di Roma.

I dettagli del progetto - che prevede l'erogazione di servizi di Precision Farming in favore delle aziende agricole italiane - dovrebbero essere resi noti nelle prossime settimane.
Tra l'altro, la partnership tra Ismea e Bonifiche Ferraresi si pone l'obiettivo di introdurre sistemi digitali altamente tecnologici all'interno dei processi produttivi e tecnologie moderne finalizzate a conciliare l'aumento della produttività, la riduzione dei costi e la sostenibilità ambientale.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: