eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 1 marzo 2017


Il principe saudita porta la moda vegan in Medio Oriente

La moda vegan potrebbe presto sbarcare anche in Medio Oriente. Per ora - come ha raccontato recentemente il Corriere della Sera - ha un ottimo ambasciatore: Khaled bin Alwaleed bin Talal, 38 anni, figlio di uno degli uomini più ricchi del mondo, l’investitore Alwaleed bin Talal bin Abdulaziz al Saud, soprannominato dal Times “il Warren Buffett d’Arabia”.

Il facoltoso rampollo arabo fino a qualche anno fa vestiva pellicce e mangiava carne, ma dopo un problema di salute nel 2009 ha cambiato dieta e stile di vita. Ha deciso di usare la sua ricchezza e la sua influenza per costruire un futuro “più verde” per il Medio Oriente, investendo in energie alternative.

E anche in campo alimentare ha investito, diventando proprietario del primo ristorante vegan del Medio Oriente, il Plant Cafe, che si trova in Bahrain.
Al principe saudita non piace però la parola vegan. Preferisce "alimentazione vegetale". "Il mio obiettivo - racconta - è contribuire a una svolta importante in Medio Oriente dove stiamo assistendo a una vera e propria epidemia di obesità, soprattutto in Qatar e Arabia Saudita. Il governo – conclude – ha la responsabilità di educare le persone ad un’alimentazione più salutare, scoraggiando il consumo di carne, anche tassandolo in qualche modo. Solo così potremmo combattere e contenere l’emergenza sanitaria dei prossimi 20 anni”.

Fonte: Corriere della Sera


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: