eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 19 gennaio 2017


Pistacchi, l'Iran punta a consolidare la leadership

Dal 6 al 9 gennaio scorso, a Tehran (Iran), si è tenuta la quarta edizione dell'International Exhibition of nuts and dried fruits. Nell'ambito di questa manifestazione l'Iran ha rimarcato la sua leadership nella produzione di pistacchi.

In un'intervista al Financial Tribune il vice ministro del commercio, Mojtaba Khosrotaj, ha ribadito come più del 50% del mercato dei pistacchi sia in mano all'Iran. “Il mercato globale di questo prodotto vale oltre 2 miliardi di dollari e le nostre esportazioni, da marzo 2015 a marzo 2016, hanno raggiunto 1,2 miliardi di dollari. Da marzo 2016 al 20 dicembre scorso, invece, abbiamo esportato più di 800 milioni di dollari di pistacchi, e la previsione è di chiudere sugli stessi livelli dell'annata precedente”.

Il rivale numero uno dell'Iran, in materia di pistacchi, è la California. Ma per Khosrotaj, che guida anche l'organizzazione iraniana per la promozione del commercio internazionale, il prodotto mediorientale ha caratteristiche uniche. In primis, secondo il viceministro, il fatto di avere un seme ben separato dal guscio permette una resa maggiore. E poi il gusto distintivo e la dinamicità della produzioni iraniane, con varietà dedicate al consumo e altre all'industria alimentare.

Oltre ai pistacchi, l'export di frutta secca iraniana vede buone performance anche per l'uva passa e i datteri, rispettivamente 150 e 122 milioni di dollari di vendite fuori dai confini nazionali nel periodo marzo-dicembre 2016. “L'obiettivo è di arrivare per entrambi i prodotti a 200 milioni di dollari entro la fine dell'anno – conclude Khosrotaj – che, aggiunti all'export di pistacchi, ci consentirebbero di raggiungere quota 1,5 miliardi”.

Copyright 2017 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: