eventi
MEDFEL
Perpignan (Francia)
25-27 Aprile 2017
FRESKON
Salonicco (Grecia)
27-29 Aprile 2017
FRESH PRODUCE INDIA
Mumbai
27-28 Aprile 2017
FRUIT&VEG INNOVATION
Milano
8-11 Maggio 2017
MACFRUT 2017
Rimini
10-12 Maggio 2017
THINK FRESH - LA FILIERA SI INCONTRA
Firenze
21 Giugno 2017

leggi tutto

mercoledì 11 gennaio 2017


Il cavolfiore viola siciliano si fa largo al Nord

Ricco di calcio, potassio, ferro, fosforo, ideale per i celiaci perché privo di glutine, il cavolfiore viola siciliano si fa largo sulle tavole degli italiani e si sta espandendo da Sud a Nord. "La nostra azienda ne produce circa centomila piante durante il periodo della campagna che va da da settembre a marzo", spiega a Italiafruit News Salvatore Di Mulo, amministratore unico di Fruverfruit Srls, azienda con sede legale a Catania e magazzino ad Acireale. E aggiunge: "Le varietà di riferimento sono Settembrino, Natalino e Marzaiolo, ma ce ne sono almeno altre tre che noi non coltiviamo. La produzione è concentrata ai piedi dell'Etna; si tratta di un incrocio tra il cavolo broccolo e il comune cavolfiore che grazie alle temperature miti e ai terreni vulcanici nasce con questo particolare, splendido, colore viola e un peso variabile tra i due e i sette chili".



Il prodotto si commercializza prevalentemente in Sicilia orientale ma da due anni a questa parte si registra una crescente richiesta da varie piazze del Nord, tra cui l'Ortomercato di Milano: "le quotazioni per questo ortaggio che si consuma con il freddo - aggiunge Di Mulo - oscillano indicativamente tra i 70 centesimi e l'euro per ogni chilo". Ma con il freddo degli ultimi giorni i prezzi sono aumentati.

"In Sicilia il cavolfiore viola  è detto "Bastardo" perché non facile da digerire - prosegue l'amministratore di Fruverfruit - in compenso è ideale per la salute perché ricco di componenti benefiche che lo rendono indicato anche per prevenire tumori al colon e alla prostata".
Tra gli altri prodotti trattati dall'azienda catanese ci sono agrumi, fichi d'India, finocchi, frutta estiva, uva e pomodori (ciliegino, datterino, piccadilly e il costoluto Marinda)

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: