eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

venerdì 4 novembre 2016


L'ortofrutta a Golosaria tra big e nicchie

Nelle botteghe del gusto non poteva mancare l'ortofrutta. Tra gli artigiani del gusto di Golosaria - la rassegna ideata dal giornalista Paolo Massobrio che si terrà da domani a domenica negli spazi del MiCo Fieramilanocity - frutta e verdura sono nobili materie prime destinate ad essere trasformate in confetture, succhi, creme, liquori. Ci sono piccole aziende di nicchia e big del settore, ci sono strenui difensori della tradizione e innovatori.



Mele valdaostane e nocciole del Piemonte sono alla base dei prodotti di Agrival, azienda di Aosta guidata dallo chef Luca Bertolatti. Scendendo in Calabria, invece, ecco Aran-C: produzioni di agrumi – bergamotto e tarocco biondo – trasformati poi in succhi senza conservanti. La pesca Bellini è il fiore all'occhiello di Cà de la Pasina (Treviso) che propone confetture extra di frutta e marmellate.
Tipicità dell'entroterra genovese, invece, caratterizzano le referenze di Dal Pian (Tiglieto, Genova), tra le cose più originali gli sciroppi ai fiori e i nettari. La Frutta del Garda (Limone sul Garda, Brescia) punta tutto sugli agrumi che crescono attorno allo specchio d'acqua: limoni, cedri, arance, bergamotti, pompelmi, lime, chinotti, kumquat, trasformati in gelatine, liquori e sciroppi. I pomodorini del Piennolo sono famosi per la loro tecnica di conservazione: raccolti in estate, appesi e pronti da consumare fino alla primavera successiva; l'Agricola Giolì della famiglia Di Giacomo, a San Giorgio Cremano (Napoli) ne segue tutti i passaggi, dalla semina al confezionamento.

A Golosaria ci sono anche prodotti più innovativi, come le bacche di goji. Goji Italiano, la filiera multiregionale delle bacche di goji bio e made in Italy, costituita da decine di aziende del Sud Italia riunite nella Rete di Imprese Lykion presieduta da Rosario Previtera, sarà a Milano per far assaggiare gli smoothies e i frullati di goji fresco, l’esclusivo “Gojito” ovvero l’infuso alcolico alle bacche di Goji Italiano e soprattutto le nuovissime conserve e confetture nutraceutiche di Goji Italiano. Domenica le bacche saranno anche al centro di un cooking show. Le nuove confetture extra di goji sono abbinate ad altri prodotti, come la cipolla rossa di Tropea Igp o la zucca gialla bio. Tra le novità anche una marmellata extra di bergamotto bio con bacche fresche di goji sempre biologiche.

Le confetture possono diventare anche delle simpatiche bomboniere. Questa l'idea di Happy Mama (Bibbiano, Reggio Emilia): packaging semplice e gusti ricercati (arancia e cardamomo, oppure melone e zenzero tanto per citare due esempi). Le Marmellate di Rosi, invece, da Marostica (Vicenza) puntano a valorizzare i frutti antichi e dimenticati. Sempre in tema di confetture, Montelauro (azienda di Monterosso Lauro, Ragusa) ha nel suo paniere cotognate e purea di mele cotogne. Stringhetto è una realtà artigianale che produce le confetture Tuttafrutta senza pectina, saccarosio e conservanti, una gamma da 40 gusti differenti.

Ma a Golosaria ci sono anche big player del settore. E' il caso di Pedon (Molvena, Vicenza), che presenterà le sue referenze a base di cereali, legumi e semi – anche vegane – nelle linee “C'è di buono”, “Salvaminuti” e “Salvaminuti Surgelati”. Oppure la Rigoni di Asiago (Vicenza), azienda fondata nel 1920 e specializzata in confetture.

A completare la pattuglia ortofrutticola alla rassegna di Massobrio, ci sono Spremarì e Tomato Farm – La Corte di Rivalta. La prima è un'azienda di Rivoli (Torino) che porta in tavola una selezione di succhi di frutta bio commercializzati in bag box; la seconda un'impresa di Pozzolo Formigaro (Alessandria) che ha puntato sul pomodoro da industria, il cui prodotto di punta è il Cubettato di pomodoro.

A Golosaria ci saranno anche i 5 colori del benessere di frutta e verdura di “Nutritevi dei colori della vita” (nutritevideicoloridellavita.com), la campagna nazionale d’informazione e promozione promossa da Unaproa e cofinanziata da Unione europea e Stato italiano. Un coloratissimo corner informativo sarà a disposizione del pubblico, composto da consumatori e anche da operatori del settore alimentare, che potranno scegliere tra tanti gadget ricchi di consigli nutrizionali: schede che raccontano le proprietà tipiche dei 5 gruppi di colore di frutta e verdura accompagnandole con gustose ricette in abbinamento cromatico, l’utile Guida ai 5 colori del benessere, colorate bustine di semini e shopper a forma di frutta e verdura.

Copyright 2016 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: