eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 20 giugno 2016


MinSal: fitosanitari italiani sicuri. Plauso di Agrofarma

I prodotti alimentari italiani sono sicuri per il consumatore e vincenti anche nel confronto con il resto d'Europa. Così Agrofarma, l'Associazione nazionale delle imprese produttrici di agrofarmaci, aderente a Federchimica, esprime piena soddisfazione per i dati pubblicati venerdì 17 giugno dal ministero della Salute sui residui di prodotti fitosanitari negli alimenti.

I risultati del rapporto, riferiti al 2014, evidenziano che - dall'analisi effettuata su quasi 9mila campioni di ortofrutta, cereali, olio e vino - nel 99,7% dei casi sono stati rispettati i limiti sui residui previsti dalla legge. Tale dato, osserva Agrofarma, è ancora più positivo se si considera che la percentuale di campioni non regolamentari è notevolmente diminuita nel corso degli ultimi anni e anche solo rispetto all'anno precedente (2013), nel quale si rilevavano irregolarità nello 0,5% dei casi.

L'associazione sottolinea come risultino soddisfacenti anche i risultati delle analisi effettuate nei settori del baby food, su cereali, olio e vino, dove i campioni presi in esame sono risultati tutti regolamentari.

I dati confermano quanto i prodotti alimentari italiani siano sicuri per il consumatore, anche a confronto con il resto d’Europa. Agrofarma ricorda che la percentuale di campioni superiori ai limiti massimi di residui risultanti nel programma di monitoraggio Ue oscilla dal 3% del 1996 all'1,5% del 2013, mostrando un livello medio di superamenti decisamente superiore a quello medio registrato sul territorio nazionale.

"I dati del rapporto confermano sempre più il ruolo di leadership italiana in tema di sicurezza alimentare - ha dichiarato il presidente di Agrofarma, Andrea Barella - ciò grazie anche al costante impegno nella ricerca scientifica da parte delle aziende produttrici di agrofarmaci, finalizzato a mettere a disposizione degli agricoltori prodotti sempre più mirati e sicuri per i consumatori e l'ambiente". (rq)


Altri articoli che potrebbero interessarti: