eventi
MACFRUT  DIGITAL

8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

Mamme millennials USA mercoledì 16 settembre 2015


Usa: le giovani mamme snobbano (o quasi) l'ortofrutta

Ora che, dopo la lunga pausa estiva, le scuole di tutto il mondo hanno ripreso l'attività a pieno ritmo, è arrivato il momento per le mamme di programmare il famoso cestino del pranzo dei bimbi. Per la generazione Millenials, quella che comprende i nati dagli anni '80, sono i primi anni da genitori. Per comprenderne la mentalità ed i fattori di scelta, il sito statunitense di recensioni di prodotto Influenster ha condotto una ricerca su un campione di circa 5.000 nuove mamme user del sito, con un'età media di 30 anni. La ricerca condotta online tra il 28 Luglio ed il 3 agosto scorsi, ha coinvolto tutti i 50 stati d'America ed il Distretto della Columbia.

Nutrizione sopra tutto. Ma l'ortofrutta...

Lo studio, riportato dalla testata The Shelby Report, ha evidenziato come 9 mamme su 10 dichiarino di preparare dei cestini del pranzo (lunch box) salutari per i propri bambini. Interpellate su quali siano i fattori importanti nella scelta degli alimenti da includere, ben l'88% ha dichiarato di mettere come priorità l'aspetto nutritivo, seguito dal desiderio di offrire un pasto bilanciato (74%), dal fattore freschezza (72%) e dal gusto (69%). Il prezzo e la comodità passano in secondo piano, registrando il 65% ed il 52% del riscontro.



Se queste considerazioni possono certamente far ben sperare i produttori ortofrutticoli, tuttavia c'è da sottolineare che nella classifica di quali siano le integrazioni salutari confezionate per completare il pacchetto pranzo dei bambini purtroppo l'ortofrutta entra solo alla 4° posizione con i succhi, alla 6° con la frutta essiccata ed all'8° con la frutta secca, surclassata dai prodotti lattiero caseari e dai cereali.



Nuove mamme diverse dalle precedenti

Ben 6 mamme Millennials su 10 dichiarano di preparare il lunch box dei propri bambini in maniera diversa rispetto alle proprie mamme. Ben il 75% dichiara di essere convinta sia più nutriente, il 71% che si componga di alimenti diversi, il 48% di marche differenti mentre il 37% è convinta che ci sia più contenuto biologico rispetto a quanto dato loro da bambine.



Super connesse ma per la scelta del cibo scelgono... la vecchia scuola

Le scelte d'acquisto delle mamme Millennials possono essere certamente sostenute da una strumentazione tecnologica diversa se raffrontata a quella delle generazioni precedenti. Tuttavia il famoso passa-parola rimane comunque il fattore più influente nelle decisioni (79%), seguito ovviamente da vari canali online (siti di recensioni, social media, siti web aziendali, portali di notizie), tv e giornali cartacei.



Per quanto internet occupi comunque uno spazio importante nel formare le scelte, quando interrogate su dove compiano i propri acquisti alimentari solo il 7% ha dichiarato di fare la spesa tramite il web. Le mamme Millennials continuano a preferire veri carrelli ai pulsanti, vedere dal vivo i prodotti rispetto ad una immagine virtuale. I supermercati e le grandi catene all'ingrosso ottengono rispettivamente 88% e 81% dei responsi, seguite dai farmer's market che, sorprendentemente rispetto al dato italiano, registrano in Usa il 42% delle preferenze, seguiti da negozi di gastronomia (23%) e minimarket (13%).




Cliccare qui per visualizzare l'infografica completa su the Shelby Report

Traduzione ed adattamento a cura di Italiafruit News. Tutti i diritti riservati.


Vanessa Niemants
Marketing Specialist

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Usa

Altri articoli che potrebbero interessarti: