eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 17 febbraio 2015


I 125 anni di Zuegg: fatturato in ascesa del 5,5% nel 2014

Un gruppo che aggiunge dipendenti e accresce i propri fatturati sui mercati internazionali, migliorando anche le performance di vendita in Italia, proprio sul segmento brand, quello messo più a dura prova dalla crisi dei consumi, registrata tra gli scaffali della gdo.

Zuegg spa, la multinazionale leader nella lavorazione della frutta con sede a Verona, in via Francia, festeggia i 125 anni dalla fondazione a quota 569 dipendenti (erano 541 nel 2013, 523 nel 2012) nei sei stabilimenti produttivi (Verona, Avellino, in Italia; Werneuchen e Zorbig, in Germania; Elne, in Francia ed Afanasovo, in Russia) forte dei 271 milioni di ricavi conseguiti nel 2014 (erano 257, nel 2013), con un aumento del 5,5% del fatturato rispetto all'anno precedente.

I risultati vengono soprattutto dalla divisione brand (Zuegg e Zuegg Skipper), che ha generato 163,6 milioni di euro, pari al 60% del volume di business totale, (erano 137, nel 2012; 149, nel 2013). I marchi sono in crescita sia nel segmento succhi, ancora trainante (97,4 milioni; +7,8% rispetto al 2013), che in quello marmellate (66, 2milioni; +14,2%). Il 40% dei ricavi vengono invece dalla divisione B2B, ovvero dalla serie di prodotti derivati dalla prima e seconda trasformazione, destinati alla grande industria alimentare (preparati per yogurt e produzione dolciaria), per un valore di 107 milioni, in linea con l'anno precedente.

Novità vengono anche dal fronte della commercializzazione sui nuovi mercati. L'anno scorso il gruppo scaligero ha varcato i confini europei per fare il proprio debutto negli Usa, dove ha avviato una partnership con Wal Mart, la più grande catena della gdo organizzata stelle e strisce, per la vendita delle confetture. Un'opportunità importante su un mercato ancora da esplorare, anche con il supporto della sede commerciale aperta negli States, dopo quelle in Svizzera ed Austria, finalizzate rispettivamente a consolidare la presenza nel Nord ed Est Europeo. Attualmente in Germania il gruppo fattura 36,5 milioni, sia in Francia che in Russia, poco meno di 27 milioni. Il mercato principale però resta l'Italia con 179 milioni di ricavi, dove - assicurano dalla Spa - le vendite al dettaglio continuano a dare soddisfazioni.

"Il segreto - ribadisce Oswald Zuegg, presidente ed ad del Gruppo - sta nella scelta della materia prima, che seguiamo dai nostri campi sperimentali, alla tavola del consumatore". Per questo la multinazionale punta ad essere il principale esperto di frutta a livello europeo, valorizzando la filiera e l'integrazione verticale dei processi produttivi. Gli stabilimenti sono infatti specializzati nei vari step di trasformazione: il primo, dalla frutta fresca alla surgelata; il secondo, dal surgelato alla purea o concentrato di frutta, fino al prodotto finito.

Fonte: L'Arena di Verona



 


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: