eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 28 luglio 2014


Insetti utili per combattere la Drosophila suzukii?

Entrata sugli scenari agricoli nostrani nel 2009, la Drosophila suzukii ha generato severi grattacapi ai produttori di ciliegie e piccoli frutti. Questo dittero drosofilide è originario del sud-est asiatico, come facilmente si può dedurre anche dal nome della specie, il quale ha spesso favorito ironici parallelismi con il mondo motoristico delle due ruote.

A parte il nome, su questo insetto c'è però poco da scherzare. Ormai presente nella maggior parte delle regioni italiane infesta infatti numerose colture. Una peculiarità delle femmine di questo dittero è che non necessitano di fessure per deporre le uova, bensì riescono a perforare la superficie dei frutti, i quali vanno incontro a disfacimento in pochi giorni.

Buone notizie giungono però dal mondo della ricerca. Secondo Claudio Ioratti, dello Iasma di Trento, oltre agli usuali insetticidi attualmente impiegati, ovvero spinetoram, deltametrina, fosmet e dimetoato, in futuro si potrà forse impiegare con successo anche alcuni insetti utili.

Secondo alcune ricerche congiunte della Fondazione Edmund Mach di San Michele all'Adige con l'Università dell'Oregon, si potrebbero infatti utilizzare con profitto degli insetti antagonisti di Drosophila suzukii, ovvero Leptopilina heterotoma Thomson (Hymenoptera Figitidae), Pachycrepoideus vindemiae Rondani (Hymenoptera Pteromalidae) e Trichopria drosophilae Perkins (Hymenoptera Diapriidae). Il primo è un parassitoide larvale mentre il secondo e il terzo sono parassitoidi pupali.

I risultati di alcune ricerche preliminari sono stati già presentati al "VIII Workshop on Integrated Soft Fruit Production" (IOBC/WPRS), tenutosi a Pergine Valsugana, in Provincia di Trento, fra il 26 e il 28 maggio scorsi. Non resta che attendere quindi ulteriori sviluppi di queste nuove vie di contenimento del pericoloso dittero. Un insetto dal nome forse un po' buffo, ma dagli esiti letali per i frutti.

Fonte: Agronotizie




Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: