eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 27 maggio 2014


SPAGNA: PROSEGUE IL TREND DI CRESCITA DELL'IMPORT NEL PRIMO TRIMESTRE 2014, FRUTTA +11%. FEPEX: IL PANIERE SI AMPLIA

Nel primo trimestre 2014 le importazioni spagnole di frutta e verdura sono aumentate del 3,3% a volume e 2,6% a valore, rispetto allo stesso periodo del 2013, raggiungendo rispettivamente 621.353 tonnellate e 419,1 milioni di euro.

L'aumento dell’import è dovuto alla crescita della frutta: +11% a volume e +9% a valore, rispetto al medesimo periodo del 2013. Il valore delle importazioni di frutta ha raggiunto 251,6 milioni di euro, con un volume totale di 274.965 tonnellate secondo i dati del Dipartimento delle Dogane (Ministero dell’Economia).

Al contrario, le verdure registrano un calo nei volumi in entrata pari al 2%, a totalizzare 346.388 tonnellate; riduzione più sostenuta per la spesa, che scende del 6% a 167,5 milioni di euro.

Sebbene la patata sia stato il prodotto più importato con 238.092 tonnellate (-2%) e 167 milioni di euro (-6%), l’import spagnolo è composto da una gamma sempre più ampia che per gli ortaggi include, ad esempio, i fagiolini (40,2 milioni di euro, +29%) e gli asparagi (9,2 milioni di euro, + 12%).

Il ranking dei frutti più importati vede in prima posizione la mela, con 41,1 milioni di euro, seguita da banana (34 milioni), kiwi (31,4 milioni, + 12,5%), ananas (21,1 milioni, +30%) e avocado (7,3 milioni, + 56%). Nelle prime posizioni anche il mango e la guava che, insieme, raggiungono una spesa di 12,9 milioni (+12%).

Come rileva Fepex, il paniere dei prodotti che compongono l’import spagnolo di frutta e verdura si sta ampliando e conferma la tendenza al rialzo che si è osservata nel 2013, quando la spesa per l’importazione ha segnato un incremento a doppia cifra, pari al 16%, con volumi in crescita del 4%. (d.b.)

Traduzione ed adattamento a cura di Italiafruit News. Tutti i diritti riservati.


Altri articoli che potrebbero interessarti: