eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

lunedì 19 maggio 2014


INGHILTERRA, PREVISTO UN NETTO ANTICIPO PER I RACCOLTI DI MELE

Le mele inglesi quest'anno sono sulla buona strada per una stagione fortemente precoce. È quanto ha riferito l'amministratore delegato di English Apples and Pears, Adrian Barlow, a Fresh Produce Journal, dichiarando come il frutto potrebbe essere ben 3 settimane in anticipo rispetto all'anno scorso, a prescindere dalle condizioni climatiche che si verificheranno fino a quel momento.

Barlow ha riferito che questo scenario è stato aiutato dall'assenza di reali problematiche per i coltivatori legate alle gelate, con temperature che negli ultimi mesi non sono state basse come previsto.

Tuttavia, "Ci sono preoccupazioni per i danni causati dalla pioggia dal momento che un certo numero di frutteti è stato sommerso dall'acqua, facendo così registrare un numero sopra la media di episodi di alberi malati e numerosi problemi di ticchiolatura", ha fatto notare Adrian Barlow.

Come riporta Eurofruit, l'anno scorso il raccolto è stato almeno tre settimane in ritardo rispetto a quanto sperato a causa di una primavera fredda ed un'estate anticipata, che hanno portato ad una riduzione di quantità e pezzatura delle mele. I volumi totali di mele da consumo nel 2013 si sono attestati a 115.000 tonnellate, in crescita del 32% rispetto al 2012 e con valori simili al raccolto del 2011.

Quest'anno, ha dichiarato Barlow, il Regno Unito potrà probabilmente anticipare un raccolto di mele di proporzioni discrete "se non elevate". Le mele dovrebbero presentarsi bene anche a livello visivo e "a seconda di quanto sole ci sarà per sviluppare gli zuccheri, anche le qualità gustative dovrebbero essere di buon livello". (v.n.)

Traduzione ed adattamento Italiafruit News. Tutti i diritti riservati.


Altri articoli che potrebbero interessarti: