eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 29 aprile 2014


MONITOR FRESHFEL: NEL 2012 E' PROSEGUITO IL TREND NEGATIVO DEI CONSUMI NELLA UE (-8,2% SUL 2011), EXPORT IN ATTIVO

Secondo l'ultima edizione del Monitor sui Consumi di Freshfel ("Freshfel Consumption Monitor"), pubblicato ieri, il consumo di frutta e verdura fresca nell'Unione europea registra un trend in calo. A fine 2012, infatti, il consumo di ortofrutta in tutta l'Ue si è attestato a 386,96 grammi pro capite al giorno (167,62 grammi per la frutta; 219,33 grammi per la verdura), registrando un calo complessivo dell'8,2% rispetto al 2011 (-11,8% per la frutta; -5,3% per la verdura) e dell'8,7% rispetto alla media del periodo 2007-2012 (-14,2% per la frutta; -4% per la verdura).

Freshfel Europa ha quindi osservato che il consumo di ortofrutta fresca nella UE rimane sotto ai 400 grammi pro capite al giorno raccomandati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS): in particolare, 18 Stati membri su 28 registrano un consumo inferiore al livello raccomandato.

Anche la produzione della Ue (frutta: -12% a 32,5 milioni di tons; verdura: -6% a 50,3 milioni di tons) e le importazioni provenienti da Paesi terzi (frutta: -3% a 10,7 milioni di tons; verdura: -10% a 1,6 milioni di tons) segnano un calo rispetto al 2011. Tuttavia, le esportazioni della Ue sono aumentate del 17% per la frutta (4 milioni di tons) e dell'8% per le verdure (1,8 milioni di tons), con "i Paesi extra-europei che compensano sempre di più la riduzione dei consumi" sottolinea Freshfel Europa. E, se confrontiamo il quinquennio che va dal 2007 al 2011, le esportazioni registrano incrementi pari al 39% per la frutta e al 20% per la verdura.

"Il Monitor mostra che il consumo di ortofrutta fresca nella Ue si è ridotto ulteriormente nel 2012" dichiara Philippe Binard, delegato generale di Freshfel. E' quindi "necessario fare di più per stimolare il consumo di frutta e verdura. L'Unione europea ha appena deciso di aumentare il budget per "Frutta nelle scuole" da 90 a 150 milioni di euro, e il budget per le misure di promozione Ue da 60 a 200 milioni di euro entro il 2020" ha proseguito Binard. "Ciò dovrebbe fornire condizioni più favorevoli per le misure di promozione che enfatizzano il divertimento, il gusto e gli aspetti salutari associati all'ortofrutta fresca".

"Da parte sua, Freshfel rimane attiva per favorire un quadro positivo ed efficace per la promozione generica del consumo di frutta e verdura fresca sotto la guida del Comitato Promozione, Comunicazione e Immagine" sottolinea Binard. "Mantiene inoltre attivi e aggiornati i siti web dedicati ENJOY FRESH (www.enjoyfresh.eu) e KIDS ENJOY FRESH (www.kidsenjoyfresh.eu)". (d.b.)

Traduzione ed adattamento a cura di Italiafruit News. Tutti i diritti riservati.


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: