eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

lunedì 7 aprile 2014


ORTOFIN MOVIMENTA 1,8 MILIONI DI TONNELLATE DI ORTOFRUTTA L'ANNO E ACCORCIA LA FILIERA

La piattaforma logistica del Gruppo Finiper, Ortofin, movimenta circa 1,8 milioni di tonnellate di frutta e verdura l'anno, concentrandosi sulla qualità e l'origine italiana dei prodotti, se possibile anche locale. Lo spiega in un'intervista a "Il Sole 24 Ore" il direttore generale di Ortofin, Alberto Carpita: "Da sempre l'azienda privilegia prodotti di alta gamma e di origine italiana. Gli assortimenti nazionali sono sempre integrati con prodotti locali, il cosiddetto km zero, ovvero proveniente dai territori in cui si trovano i supermercati". L'obiettivo è chiaro: accorciare la filiera per garantire un prezzo equo a fornitori e consumatori. 

Ortofin rifornisce tutti i 26 ipermercati Iper, La grande i e i 300 negozi Unes presenti in Italia, gestendo l'intero processo di selezione e monitoraggio dei fornitori. Conta tre sedi in Lombardia (due a Settala, una a Liscate) oltre ad un punto di riferimento in Emilia-Romagna, a Ravenna.

L'attività di monitoraggio sui prodotti ortofrutticoli è svolta da uno staff di agronomi ed assicura il rispetto dei capitolati condivisi con i fornitori: "Ogni capitolato – sottolinea Carpita – viene definito singolarmente sulla base della regione e della storia del produttore. Si parte dal campo con il controllo dei "quaderni di campagna", la valutazione dei trattamenti fitosanitari ed i tempi di carenza, fino ad arrivare al monitoraggio del prodotto che arriva sulla tavola del consumatore". Se un produttore ha la necessità di effettuare un trattamento, "è tenuto a contattare l'ufficio tecnico di Ortofin per concordarne le modalità".

Ortofin è all'avanguardia anche nell'innovazione: recentemente, infatti, nell'impianto di Liscate è stata messa a punto una linea di verdure cotte al vapore (marchio "Raccolti & Cotti") che, grazie ad una particolare tecnologia di cottura, consente di mantenere le caratteristiche organolettiche e qualitative del prodotto fresco, estendendo la shelf life fino a 30-45 giorni.  

Fonte: Il Sole 24 Ore     
 


Altri articoli che potrebbero interessarti: