eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

venerdì 19 luglio 2013


INNALZAMENTO AL 20% DEL SUCCO DI FRUTTA NELLE BEVANDE, C'E' LO STOP DEL MINISTERO DELLA SALUTE: IL DECRETO BALDUZZI È INAPPLICABILE

Il 3 luglio scorso, la Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione ha diffuso una nota in cui afferma che l’incremento dal 12 al 20% di succo di frutta naturale nelle bevande analcoliche a base di frutta è inapplicabile (il cosiddetto “decreto Balduzzi” articolo 8, comma 16 e 16bis del decreto legge n. 158/2012).
Il tentativo di obbligare i produttori italiani ad aggiungere alle bibite almeno il 20% di succo di frutta, al contrario di quanto accade nel resto dell’Unione Europea, insomma è fallito.
La pubblicazione della nota è finalizzata a fornire chiarimenti agli operatori del settore alimentare e ai consumatori. Negli ultimi anni questo provvedimento aveva fatto molto discutere, dando luogo ad un acceso dibattito (cfr Italiafruit 22 Marzo 2013). Poi negli ultimii mesi ci sono stati alcuni tentativi di abrogazione della disposizione perché in aperto contrasto con le leggi comunitarie. Essa infatti costituiva una barriera alla vendita e all’esportazione delle bibite italiane rispetto a quelle vendute dagli altri paesi.

Clicca qui per scaricare la nota


Fonte: Salute.gov.it – il fatto alimentare


Altri articoli che potrebbero interessarti: