eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 17 settembre 2021


Esselunga, semestrale ok e fattore prezzo

Una semestrale positiva e una soglia di attenzione altissima sui temi della sostenibilità e del prezzo, destinati ad assumere sempre maggiore rilevanza nei prossimi mesi e anni. Nel giorno della nomina di Gabriele Villa (foto sopra nel riquadro) alla direzione generale, il board di Esselunga ha approvato i conti al 30 giugno che vanno in archivio con ricavi in crescita del 6,7% (4,33 miliardi di euro) e un margine operativo lordo in aumento del 9,9% (427,1 milioni). All’attivo ci sono anche investimenti pari a 180,3 milioni e l’apertura di cinque negozi con la creazione di 850 posti di lavoro che portano l’organico a oltre  25.500 addetti. 

Numeri riportati in un comunicato che riferisce anche di un calo dei prezzi dell’1,7% a fronte di un’inflazione dell’1,1% ricevuta dai fornitori e sconti ai clienti per 791 milioni, ben cento milioni in più rispetto allo scorso anno.  L’utile netto, ancora, ammonta a 221,1 milioni (5,1%) rispetto a 128,5 milioni (3,2%) del semestre 2020, con una crescita del 72%. La posizione finanziaria netta risulta pari a 1,834 miliardi.



Sul piano finanziario il gruppo ha chiuso le linee di credito di liquidità con scadenza agosto 2022, sostituendole con altre tre linee Revolving Sustainability-Linked per complessivi 300 milioni della durata di 5 anni, collegate al raggiungimento di due obiettivi del Piano di Sostenibilità 2020-2025 del gruppo: il margine delle linee è infatti legato anche al target relativo alla riduzione del 30% delle emissioni di gas serra quinquennali.

Il nodo dei rincari delle materie prime è attentamente vagliato dai vertici del Gruppo, così come la crisi che potrebbe incidere sugli equilibri sociali con ripercussioni sui comportamenti dei consumatori. "Il Governo - dice al proposito la presidente Marina Caprotti — deve prestare massima attenzione all’industria e all’economia reale, tutelando con interventi concreti di sostegno le aziende che continuano a investire e creare occupazione nel Paese, ad oggi inspiegabilmente dimenticate".

E il neo Dg Villa - che in azienda avrà responsabilità delle Direzioni commerciale, assicurazione qualita’, produzioni, logistica, digital e information technology - ha espresso "forte preoccupazione davanti ai segnali di inflazione che emergono dalle materie prime e dalla filiera e che inevitabilmente metteranno sotto pressione famiglie e consumi". Villa lancia a sua volta un messaggio all'esecutivo: "È da tempo che le imprese chiedono che il governo acceleri la riduzione del costo del lavoro ma anche l’agevolazione degli investimenti per continuare a crescere".



Il manager, ospite dello Speciale Frutta&Verdura 2020, aveva raccontato nell'occasione che "valori e principi di Esselunga sono immutati dall'inizio della nostra attività, ma il mondo cambia e di conseguenza la nostra offerta si evolve". Nuovi format e layout ripensati: tanti i cambiamenti in atto per la storica insegna, che ha modificato i layout dei negozi abbandonando dopo 60 anni il percorso obbligato per arrivare a liberare il flusso delle persone proprio attraverso lo spazio dedicato all’ortofrutta: “Tra i mutamenti collegati all'emergenza sanitaria - aveva spiegato Villa per l'occasione - c'è la riduzione del prodotto sfuso, tendenza che peraltro già misuravamo da anni ed è stata accelerata dagli ultimi avvenimenti; e la convivenza tra lo stesso sfuso e il confezionato per una miglior lettura e comparazione dell’assortimento". 

Lievita l’impegno per la sostenibilità, oggetto della presentazione del primo bilancio riferito al 2019 e nobilitata dal packaging 100% green per il bio che verrà ampliato gradualmente a tutti i prodotti convenzionali:  "Puntiamo ad avere solo prodotti da filiere 100% sostenibili entro il 2025 - aveva detto Villa allo speciale Frutta & Verdura - I fornitori dovranno sottoscrivere un codice etico e rendere trasparenti e verificabili online le caratteristiche della loro produzione. E' chiaro che la coerenza di questo percorso non può prescindere dalla stretta collaborazione che Esselunga ha instaurato con i propri fornitori, che diventano partner strategici per concretizzare le strategie commerciali e proporre prodotti sicuri, di qualità, ma anche sani e salutari, in grado di soddisfare le esigenze di tutti i nostri clienti".

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Gdo

Altri articoli che potrebbero interessarti: