eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 20 gennaio 2021


Boccione maggiore e minore, opportunità in IV Gamma

L’utilizzo del floating system si è dimostrato efficace per la coltivazione del boccione maggiore (Urospermum dalechampii (L.) F.W. Schmidt) e del boccione minore (Urospermum picroides (L.) Scop. ex F.W. Schmid). È quanto emerge dal lavoro (https://www.mdpi.com/2077-0472/11/1/74) pubblicato sulla rivista internazionale Agriculture, che riporta i risultati ottenuti nell’ambito del progetto “Biodiversità delle Specie Orticole della Puglia (BiodiverSO)” in sinergia col progetto “Recupero ambientale del Bosco di Gravina in Puglia e valorizzazione della sua biodiversità attraverso la creazione di microfiliere gastronomiche (Bo.Bio.Ga)”.

Boccione maggiore e boccione minore sono due specie eduli spontanee utilizzate nella cucina tradizionale e nella medicina popolare.


Ricercatori dell’Università degli Studi di Bari e dell’Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari – Cnr di Bari hanno domesticato per la prima volta queste specie, valutando gli effetti della densità di semina su produzione e qualità. Sono state anche confrontate alcune caratteristiche qualitative tra prodotto coltivato in floating system e prodotto ottenuto da piante spontanee raccolte in pieno campo.
I risultati della ricerca, effettuata presso l’Azienda sperimentale “La Noria” dell’ISPA-CNR, evidenziano che entrambe le specie sono adatte alla coltivazione in floating system, sebbene il boccione minore abbia mostrato un maggior contenuti di polifenoli totali ed una più alta attività antiossidante.



Con la semina più bassa il boccione maggiore ha mostrato un contenuto più alto di nitrati, suggerendo la possibilità di utilizzare densità più elevate al fine di ottimizzare sia la produzione, sia la qualità del prodotto raccolto.
A differenza delle piante spontanee raccolte in pieno campo, le foglie delle piante coltivate in floating system sono risultate prive di residui di terreno, evidenziando la buona attitudine di questo sistema di coltivazione senza suolo per le produzioni orticole da destinare al settore della IV gamma.

Riferimento bibliografico:
Anaclerio, M.; Renna, M.; Di Venere, D.; Sergio, L.; Santamaria, P. Smooth Golden Fleece and Prickly Golden Fleece as Potential New Vegetables for the Ready-to-Eat Production Chain. Agriculture, 11(1), 74.


Fonte: Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali Università degli Studi di Bari Aldo Moro


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: