eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 19 gennaio 2021


Carrefour canadese? Parigi blocca tutto

Aggregarsi non è facile. Nemmeno all'estero. E' saltata, infatti, la preannunciata acquisizione di Carrefour da parte di Couche-Tard, che aveva tenuto banco nei giorni scorsi. Lo scorso 13 gennaio - come ha riportato Il Sole 24 Ore - il retailer canadese (14.200 punti di vendita oltre 9mila dei quali in America fra supermercati di prossimità e stazioni di servizio stradali) aveva sottoposto una lettera di intenti non vincolante per un’offerta d’acquisto del valore di oltre 16 miliardi di euro. L’offerta del colosso canadese valorizzava Carrefour 20 euro per azione, contro i 16,6 della chiusura in Borsa di venerdì.



Il gruppo francese (valore di mercato di 12,5 miliardi di euro, debito netto di 15,8 miliardi di euro e 12.300 negozi di diversi format gestiti in una trentina di Paesi)  aveva confermato la notizia, facendo decollare il titolo in Borsa. Ma è durata poco. Perché allo Stato francese l'operazione non va giù e il ministro dell'economia Bruno Le Maire ha risposto con un "no" perentorio direttamente al fondatore di Couche-Tard Alain Bouchard che si trovava a Parigi per perorare la causa, e telefonicamente, al ministro dell’economia canadese Pierre Fitzgibbon. 

Motivo: in Francia una regolamentazione degli investimenti esteri, potenziata a causa del Covid-19, consente di bloccare le operazioni provenienti dall’estero quando queste riguardano settori giudicati strategici per l’economia nazionale. E Carrefour con i suoi circa 320mila addetti è il più grande datore di lavoro privato transalpino. I due gruppi dovranno così accontentarsi di discutere di opportunità di partnership operative. 



La borsa parigina ha reagito con un pesante ribasso al tramonto dell'Opa: ieri Carrefour che in chiusura di settimana  aveva guadagnato il 13% ha ceduto infatti  il 6,76%, scivolando a 15,51 euro.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Gdo

Altri articoli che potrebbero interessarti: