eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
SIMPOSIO MONDIALE DELLE CAROTE
York (Regno Unito)
4-7 Ottobre 2021 

leggi tutto

martedì 28 luglio 2020


Il Gigante: fase tosta dopo l'exploit per Covid

Il bilancio dall'inizio dell'anno - complice l'effetto-Covid - è positivo, ma le difficoltà non mancano: Giorgio Moschini, responsabile acquisti verdure e IV Gamma de Il Gigante (Gruppo Selex), che vanta una rete estesa tra il Piemonte, la Lombardia e l'Emilia Romagna, con una forte concentrazione nelle zone che più sono state colpite dal coronavirus, sintetizza così l'andamento del reparto ortofrutta del retail che si definisce "Specialista del fresco".



"A gennaio e febbraio i risultati erano in linea con quelli del 2019, poi con l'esplosione della pandemia e la corsa agli acquisti, che per settimane ha favorito soprattutto i format di vicinato, le vendite sono cresciute in maniera consistente", commenta Moschini. "La situazione gradualmente si è normalizzata e ora può essere definita complessa: se la frutta rimane in terreno positivo, con prezzi più alti e volumi in linea con lo scorso anno, gli ortaggi registrano una marcata deflazione causata dalla sovrapproduzione, a fronte di vendite sostenute". Per quanto riguarda la IV gamma, Moschini nota un "accenno di ripresa, nelle ultime due-tre settimane, che ha portato il trend commerciale sui livelli dello scorso anno".



Per le verdure, puntualizza il responsabile de Il Gigante, "sarà un agosto difficile: ci attendiamo uno stop alla produzione causata dalla mancata remunerazione, i prezzi all'origine sono particolarmente bassi".

L'azienda, storicamente, privilegia il prodotto sfuso, ma offre anche una buona scelta di prodotti confezionati, che in tempo di Covid hanno ben performato: "Non ci sono stati comunque cambiamenti di orientamento importanti tra le due tipologie", commenta Moschini. 

Significativo invece l'exploit della marca del distributore nella IV gamma: "Adesso vale il 60-70% del totale, ha sopravanzato il brand del fornitore", puntualizza Moschini. "Ciò è legato anche alla scelta di spingere sul promozionale e sulla strategia dell'Everdy day love price". 



Una strategia che guida anche l'ultimo nato in casa Il Gigante, GiTre, l'insegna lanciata la scorsa settimana a Lodi: un inedito format nello scenario Edlp che, su 2.500 metri quadri, punta a garantire il risparmio su 10mila prodotti e tempi veloci di spesa. L'Mdd è quella de Il Gigante e trova spazio anche nel reparto ortofrutta, il quale si estende su 200 metri quadrati, conta 400 referenze con tutti prodotti di prima categoria. E' previsto lo sconto del 15% alle casse su tutto l’assortimento (frutta fresca, verdura fresca, quarta gamma, quinta gamma e frutta secca).

La scelta del prodotto locale resta prioritaria: "Il Made in Italy nei nostri punti vendita ha la precedenza - conclude il responsabile acquisti verdure e IV Gamma - negli ortaggi vale il 90% mentre per la frutta la percentuale oscilla maggiormente e dipende anche dalle condizioni climatiche e dalla conseguente disponibilità". L'incidenza del reparto ortofrutta, infine, si attesta attorno al 10%, stabile rispetto al 2019. "Speriamo in una ripresa convincente a settembre, il mercato oggi è fiacco", conclude Moschini.
 
Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: