eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

lunedì 25 maggio 2020


Precoci e produttivi, sono i carciofi ibridi di Nunhems

Cambia il consumo degli italiani e sono richieste varietà di carciofi sempre più precoci. Opal F1 e Opera F1 sono senz’altro tra queste: si tratta di due ibridi proposti dall’assortimento Nunhems, che si distinguono per la generosità e la produttività, così come Capriccio F1 (foto in apertura) e Madrigal F1.

“I produttori che vogliono giocare d’anticipo e cominciare a raccogliere in un periodo in cui trovano il mercato ancora libero per poter performare al meglio - spiega Aurelio Boncoraglio, sales specialist carciofo Sicilia Basf Vegetable Seeds - possono scegliere Opal e Opera. Si tratta infatti di varietà di carciofo molto produttive, di una bella pezzatura, che possono essere raccolte già dai primi di novembre”.

Opal è infatti una varietà che si distingue per la grande precocità e la qualità del frutto, saporitissimo, di bella pezzatura e colore viola: molto produttivo, è un carciofo dal capolino arrotondato e può essere raccolto già dai primi di novembre.
Opera ha invece un ciclo medio-precoce e può essere raccolto dai primi di dicembre: dalla fertilità interessante, ha una colorazione eccellente, forma cilindrica e pianta con vigore medio e portamento eretto. 

Altra varietà precoce d’eccellenza proposta da Basf è il carciofo morello Capriccio, in cui si coniugano colore - viola intenso - e precocità, oltre a una fertilità generosa e qualità interna altissima. Dalla forma più cilindrica e un sapore unico, può essere raccolto da fine novembre.
Come i primi due è destinato al mercato fresco ma, in più, anche all’industria, ed è ideale per la IV gamma e il confezionamento nella vaschetta sempre più utilizzato dai consumatori italiani.



Infine Madrigal è una varietà per il periodo tardivo, che può essere raccolta da gennaio in poi. Più adatta per la trasformazione, è di colore verde e dalla forma più tonda e leggermente oblunga.

“In un periodo in cui il mercato chiede continuità nella qualità e lunga programmazione - conclude Boncoraglio di Basf - queste varietà di carciofi ibridi si distinguono per una precisione nella programmazione della raccolta quasi perfetta. Coltivati in tutto il territorio siciliano, sono prodotti in grado di esaltare le peculiarità delle varietà, garantendo non solo continuità nella raccolta ma, soprattutto, soddisfazione nelle esigenze del consumatore finale”.

Fonte: Ufficio stampa Basf


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: