eventi
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
CIBUS
Parma 
11-14 Maggio 2020  
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 25 settembre 2019


Unitec festeggia 95 anni con ottimi risultati

"Per i 95 anni di Unitec, il nostro augurio è quello di continuare come hanno fatto in questi anni! La loro crescita è stata anche la crescita di noi clienti che abbiamo scelto Unitec per il nostro lavoro". Sono queste le parole di Salvatore Secondulfo, responsabile commerciale dell’omonima Centrale Ortofrutticola, che trasmettono molto bene la filosofia che sta alla base di tutto l’operato di Unitec: la condivisione totale degli obiettivi dei clienti.
 
“I risultati di Unitec sono i risultati dei suoi clienti - ha dichiarato il presidente Angelo Benedetti - Noi di Unitec e i nostri clienti giochiamo dalla stessa parte, facciamo parte della stessa squadra. Se vinciamo, vinciamo tutti!”.

In occasione del suo novantacinquesimo compleanno - era il 1924 quando furono realizzate le prime calibratrici meccaniche - c’è tanta emozione in casa Unitec, ripercorrendo i traguardi raggiunti durante quasi un secolo di lavoro con un'unica e chiara missione: migliorare e rendere più efficaci ed efficienti i processi di lavorazione e di classificazione della qualità di frutta e ortaggi freschi. 

95 anni di grandi idee e di profonda passione per l’innovazione, che fin dalla nascita di Unitec è stata il motore della sua attività e di tutti i risultati raggiunti negli anni, in tutto il mondo. 

Quella di Unitec è stata una crescita straordinaria, sia in termini di fatturato che di numero di dipendenti. Ma il parametro tenuto in maggiore considerazione, e costantemente monitorato, è sempre la soddisfazione dei propri clienti. “Il vero metro – ha affermato Angelo Benedetti – “l’unità di misura più importante, è la soddisfazione del cliente, derivata dal raggiungimento di risultati concreti”. 

E di risultati concreti parla anche Marco Magnano, titolare di Solfrutta, ricordando i 22 anni di collaborazione di Unitec con la sua azienda: "Nel 1997 lavoravamo più o meno 5.000 tonnellate di frutta. Oggi siamo sulle 40.000-45.000 tonnellate di frutta annuale, tra pesche, susine, mele e kiwi".
 
Una crescita a doppia cifra anche per Afe-Salvi che collabora continuativamente con Unitec da quasi 30 anni. Ecco le parole del pesidente Marco Salvi: "Il primo ricordo che ho dell’Azienda Unitec si riferisce ad una riunione dei primi anni ’90. Credo che si possa dire che oggi movimentiamo un 50-60% di frutta in più di allora".



 
Risultati come questi hanno permesso a Unitec di ottenere negli anni la fiducia dei clienti, anche grazie alla longevità delle sue tecnologie. "La nostra prima tecnologia Unitec è stata una calibratrice a tazze del 2001. La struttura di base è ancora in essere in azienda! Per me è ancora nuova!". È così, infatti, che Adriano Petteni, titolare di La Buona Frutta, ha commentato la longevità della sua calibratrice Unitec per la lavorazione di pesche, nettarine e albicocche, installata nel 2001 e che oggi, dopo 18 anni, lavora ancora a pieno regime. "La fiducia nei rapporti che si è acquisita nel tempo – continua Petteni - è tale che sinceramente non andiamo mai nemmeno a interpellare la concorrenza!".
 
Rapporti di collaborazione pluriennale forieri di Risultati sono anche quelli che legano Unitec a Italfrutta. Ecco le parole di Singh Sandeep, responsabile di produzione"Dopo più di trent’anni con Unitec, siamo riusciti a migliorare la nostra lavorazione, ci siamo evoluti e siamo sempre riusciti a raggiungere gli obiettivi con la massima fiducia, grazie alla serietà delle persone di Unitec".
 
Di longevità delle tecnologie Unitec e di rapporti di collaborazione solidi e duraturi, ha parlato anche Giancarlo Minguzzi, presidente dell’omonima Società: "I primi contatti con Unitec li ebbe mio padre nel 1960. Sono, quindi, praticamente 60 anni che collaboriamo con Unitec. Ci hanno sempre accompagnato con le soluzioni più adeguate per tutti i prodotti che abbiamo deciso di lavorare. Oggi noi siamo contentissimi e il prodotto che vendiamo all’estero ci rende soddisfatti".

A raggiungere risultati tanto importanti non sono stati solo clienti italiani, ma Clienti di tutto il mondo, dislocati nei vari Paesi grazie alle tecnologie Unitec. Ecco, ad esempio, la testimonianza di Gabriel Grisanti, direttore della Centrale Ortofrutticola della Patagonia argentina Tres Ases: "La nostra azienda, grazie al rapporto con Unitec, si è evoluta favorevolmente perché Unitec ci ha permesso di rimanere all'avanguardia tecnologica. Ci ha permesso di crescere passando da 30.000 alle attuali 45.000 tonnellate di prodotto lavorato nei nostri dodici anni di rapporto! Oggi ci confrontiamo sempre con Unitec per tutti i nostri progetti di sviluppo".

Gli fa eco il titolare della Centrale Ortofrutticola portoghese Kiwi Greensun, Vítor Araújo: "Quella di Unitec è stata la prima calibratrice che abbiamo avuto. L’azienda era appena nata, era una piccola azienda che lavorava 1.500 tonnellate di kiwi. Attualmente, lavoriamo ogni anno 8.000 tonnellate di kiwi. Dopo 15 anni siamo un'azienda moderna, con una tecnologia all’avanguardia, e siamo un riferimento nel settore dei kiwi di qualità, grazie a una linea acquistata 15 anni fa, che è sempre attuale!".

Se Unitec garantisce risultati ai suoi clienti, anno dopo anno, campagna dopo campagna, è grazie all’innovazione. Innovare, innovare, innovare continuamente.
  
Ma l’innovazione da sola non basta. Accanto a tecnologie sempre più innovative, infatti, è necessario un’assistenza pronta e costante, nella quale Unitec ha sempre creduto e investito negli anni. Un supporto specializzato, tecnico, ma anche molto “umano”. E questo è proprio uno dei più importanti valori aggiunti di Unitec. 



"Pensando ad Unitec, la prima parola che mi viene in mente è amicizia, perché dopo tutti questi anni si è creato un rapporto speciale con tutti i tecnici e i commerciali. La seconda parola che posso dire è disponibilità, perché è un aspetto che non manca mai a Unitec, in qualsiasi momento della giornata e dell’anno". Una dichiarazione come questa, rilasciata da Fabrizio Magnano, responsabile commerciale di Solfrutta, ha riempito di gioia il team Unitec.

"Ogni volta che ho avuto bisogno di fare una linea nuova, - afferma Giancarlo Minguzzi - non sono rimasti a tavolino per fare dei disegni, ma sono venuti sul posto per verificare se occorreva, a seconda degli spazi, modificare certi aspetti della macchina, per poter rendere più veloce e più preciso tutto il percorso della frutta". 

Anche Nello Alba, amministratore delegato di Oranfrizer, specializzata in agrumi, ha voluto parlare del valore aggiunto di Unitec, che trascende dalle sue tecnologie: "Io credo che con Unitec si sia sempre costruito un rapporto basato non soltanto sulle macchine o l’innovazione, ma su un qualcosa di più… Unitec ti dà certezza!".
 
Atanasio Naranjo, fondatore e presidente di Tany Nature, azienda spagnola leader nella produzione di frutti con nocciolo, passata durante gli anni di collaborazione con Unitec da 200 a 2.700 ettari, ha raccontato come Unitec si distingua per un ascolto attento delle reali necessità del cliente e alla tempestività di risposta: "Se esponiamo loro le nostre necessità, in un tempo quasi record, come se lo sapessero in anticipo, hanno la risposta!".
 
Unitec è quello che è oggi grazie alle solide radici che affondano nel passato, ma anche e soprattutto allo sguardo costantemente rivolto al futuro. E proprio la proiezione al futuro e la passione per l’innovazione contraddistinguono il nuovo progetto Unitec per la realizzazione di un Centro Ricerca e Sviluppo, che sorgerà di fronte al quartier generale dell’azienda. Questo Centro, che comprenderà nuovi uffici, un’area totalmente dedicata ai prototipi, sale conferenze, aule di formazione e uno showroom, opererà su meccatronica, robotica e visione artificiale. Per garantire ai propri clienti sempre nuovi risultati. L’attenzione di Unitec è rivolta certamente alle nuove tecnologie, ma anche ai propri collaboratori, vero motore dell’azienda

Di fronte a queste 95 candeline, Angelo Benedetti ha, quindi, voluto ringraziare tutti i dipendenti e i collaboratori: “Ringrazio tutte le persone che hanno lavorato in passato e quelle che oggi lavorano in Unitec, una ad una. Senza il contributo di ognuno di loro, non avremmo realizzato tutto questo!”. 
 
Unitec affonda le sue radici nel lontano 1924, anno in cui l’azienda Dalle Vacche di Massa Lombarda (Ravenna) realizza le prime calibratrici meccaniche per la lavorazione e la selezione dell’ortofrutta. Negli anni ottanta, la storia di Dalle Vacche si incrocia con quella della neonata Tnt (Tomorrow New Technology), azienda fondata da Angelo Benedetti e specializzata nella realizzazione di tecnologie elettroniche già altamente innovative per la selezione ottica dei frutti. Tra le due realtà si instaura una fervida collaborazione, fino a quando nel 1993 Angelo Benedetti dà vita alla fusione delle due aziende: nasce Unitec. Mossa da una costante spinta all’innovazione tecnologica e caratterizzata dallo sguardo sempre proiettato al futuro, Unitec apre anno dopo anno 13 filiali operative nel mondo e dà vita a soluzioni tecnologiche sempre più performanti e affidabili, con un unico e chiaro obiettivo: apportare Risultati concreti per i propri Clienti. Oggi Unitec è un gruppo internazionale che opera nel settore dell’automazione meccanica ed elettronica, progettando e realizzando, al 100% internamente, sistemi altamente tecnologici e innovativi per la lavorazione e la classificazione della qualità interna ed esterna dei prodotti ortofrutticoli freschi. Con la sua struttura commerciale capillare, il suo servizio di assistenza tecnica specializzata e la sua rete di filiali operative distribuite nei 5 continenti, riesce a connettersi alle singole esigenze dei Clienti in oltre 65 paesi del mondo.  

Fonte: Ufficio stampa Unitec 


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: