eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

Nettarine giovedì 1 agosto 2019


Pesche e nettarine, listini in leggero incremento

Collocamento lento per le pesche, mentre le nettarine godono di un mercato migliore. Luglio si chiude con prezzi leggermente in ripresa per la frutta estiva. Questa la fotografia contenuta nell'ultimo report di Ismea dedicato al mercato nazionale alla produzione.

"Nell'ultima settimana del mese l'andamento degli scambi per pesche e nettarine è risultato sostanzialmente stabile - riporta l'istituto - Sempre più contenute le disponibilità per le albicocche, giunte ormai alle ultime settimane di commercializzazione. In progressiva espansione la gamma varietale per susine e pere estive con quantitativi disponibili per il mercato in incremento e prezzi in fisiologica flessione. Si intensifica la raccolta per l'uva da tavola con quotazioni che hanno mostrato una flessione in ragione delle aumentate disponibilità".



Le albicocche sono presenti con varietà tardive e, sottolinea Ismea, il profilo qualitativo è apprezzabile. La domanda è buona e questo "ha permesso una agevole collocazione sulla base di quotazioni stabili o tendenti al rialzo".

La campagna susine è nel vivo, con le operazioni di raccolta avviate in tutti gli areali produttivi. Le varietà a maturazione media hanno nel complesso un miglior livello qualitativo. "Sotto il profilo delle quotazioni - si legge nel report - i prezzi medi questa settimana hanno mostrato una regressione, da imputare principalmente alla flessione osservata sulla piazza di Modena dove la domanda ha mostrato maggiore interesse verso quelle varietà, al momento contenute, che vantano un più apprezzabile standard qualitativo. Sulle restanti piazze monitorate le contrattazioni concluse si sono svolte in un clima di discreto interesse e sulla base di prezzi stabili, fatta eccezione per il prodotto bolognese ceduto sulla base di quotazioni in incremento a fronte delle maggiori richieste pervenute. Di contro un andamento teso al ribasso è stato rilevato per le varietà del gruppo Black nel ravennate, in funzione di una offerta superiore alla domanda".



Ma torniamo a pesche e nettarine. Il listino di Ismea è in incremento, ma questo è "dovuto esclusivamente all'esordio sui mercati delle prime quote di prodotto cuneese le cui quotazioni si sono attestate su valori medi più elevati rispetto a quelli riscontrati sulle altre piazze. Sono proseguite negli altri areali centro settentrionali della penisola le operazioni di raccolta del prodotto, con quantitativi in progressivo incremento. Sotto il profilo degli scambi non si registrano grosse variazioni rispetto a quanto osservato la scorsa settimana. Si conferma più fluido l'andamento delle contrattazioni per le nettarine il cui collocamento è proseguito agevolmente sia sul circuito interno sia sul fronte estero, mentre per le pesche le vendite permangono lente anche per la costante presenza sui mercati di merce di provenienza estera (Spagna e Grecia). I prezzi sulle differenti piazze monitorate hanno comunque mostrato una sostanziale tenuta attestandosi sugli stessi livelli precedentemente acquisiti. In ulteriore contrazione l'apporto delle produzioni meridionali. Un generale equilibrio tra domanda ed offerta ha permesso alla merce di essere regolarmente ceduta sulla base di quotazioni stabili".



In ritardo di 10-15 giorni la campagna di pere e uva da tavola. Per l'uva "le limitate disponibilità avviate sui mercati sono state oggetto di una buona attività di contrattazione, avvenuta sulla base di quotazioni di esordio che si sono attestate su livelli superiori rispetto a quelli della passata campagna di commercializzazione. Sono proseguite regolarmente nell'areale produttivo catanese le operazioni di raccolta del prodotto. Si intensificano gli stacchi anche nel bacino produttivo pugliese, con quantitativi in progressivo incremento. Sotto il profilo degli scambi, più agevole è apparso il collocamento del prodotto sul circuito estero grazie alla minore presenza sui mercati di merce di provenienza estera, mentre sul fronte interno le vendite concluse si sono svolte a ritmi regolari e costanti".

Copyright 2019 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: