eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 1 agosto 2019


Cedior, nuovo polo logistico tecnologico

Dopo due anni di lavoro è finalmente operativa la nuova piattaforma logistica Cedior:
in una posizione altamente strategica, sulla nuova tangenziale esterna di Milano in Zelo Buon Persico all’uscita di Paullo, la storica società dei fratelli Cugini inaugura una moderna struttura di 6000 metri quadri, che va ad aggiungersi al tuttora esistente polo logistico di via Cesare Lombroso.

Il nuovo polo logistico della famiglia Cugini ha un cuore tutto tecnologico: grazie ad un innovativo sistema di warehouse management, le movimentazioni e il deposito dei prodotti ortofrutticoli vengono costantemente monitorati, permettendo una costante ottimizzazione di tutti i processi legati a spedizioni, ricezione, ordini. La conseguenza naturale? La costante garanzia di alti standard, per ogni fase operativa. 

"La tecnologia viene impiegata in tutti i suoi processi logistici - spiega a Italiafruit News Gianluigi Cugini, titolare dell'azienda - senza tralasciare uno degli step più importanti per noi: il confezionamento. Con l’inserimento di linee di ultima generazione, comprese quelle per agrumi, Cedior dispone di soluzioni per confezionare ogni tipologia di prodotto ortofrutticolo".



Tecnologia e sostenibilità
vanno di pari passo, nel nuovo polo logistico Cedior.
Ancora una volta attenti all’ambiente, i fratelli Cugini hanno dotato la struttura di pannelli fotovoltaici, in modo da coprire l’intero fabbisogno energetico, nonché di sistemi di recupero delle acque piovane, per il loro riutilizzo, una volta purificate e sanificate, nei processi operativi.

Confezionamento e distribuzione di prodotti italiani e internazionali, ma non solo:
grazie al coinvolgimento di fornitori locali, con cui Cedior collabora da diversi anni, si valorizzeranno i prodotti del territorio, garantendo così ai clienti in Lombardia un assortimento profondo, che affonda le sue radici nella storia e nella tradizione del territorio.



"Con questo importante investimento ci proponiamo di migliorare ulteriormente quelli che, negli anni, sono stati i servizi che hanno permesso all’azienda di diventare un punto di riferimento nella commercializzazione all’ingrosso di prodotti ortofrutticoli - aggiunge l'imprenditore - Penso alla distribuzione di prodotti italiani e internazionali, alla puntualità nella consegna con flotte selezionate con soli mezzi refrigerati qualificati o ancora al confezionamento di prodotti con macchinari e materiali conformi alle normative europee in un’ottica di sostenibilità ambientale. Come detto Cedior presta attenzione al sostegno delle filiere corte; alla selezione dei migliori prodotti di stagione, coltivati secondo disciplinari certificati da produttori di cooperative con cui la collaborazione è attiva, e produttiva, da anni. Realizzaziamo e gestiamo campagne agricole su misura, su indicazione specifica dei clienti. E l'obiettivo finale resta sempre il miglioramento continuo della qualità delle consegne e dei volumi movimentati, con conseguente garanzia di un assortimento sempre maggiore".



Cedior è realtà consolidata nel panorama ortofrutticolo dall’ormai lontano 1947 e da allora è in continuo sviluppo. Interamente di proprietà della famiglia Cugini, oggi gestita dai 4 figli del fondatore Luigi, l’azienda basa il suo successo su valori solidi e tradizionali: la soddisfazione del cliente attraverso un comportamento etico, trasparente e corretto; l’attenzione alle persone, con cui costruiscono rapporti di fiducia e di rispetto, ogni giorno. Ancora, la salute del consumatore e la salvaguardia dell’ambiente, che portano l’azienda a scegliere prodotti coltivati secondo le migliori tecniche colturali, nel pieno rispetto delle normative vigenti. Infine, la promozione di prodotti ortofrutticoli salubri e qualitativamente superiori, frutto di continua ricerca e innovazione.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: