eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

carciofi gelate lunedì 7 gennaio 2019


Gelate in Sicilia e Sardegna, i carciofi finiscono Ko

Strage di carciofi in Sicilia e Sardegna, dove le gelate notturne hanno danneggiato una parte significativa delle coltivazioni in campo aperto. Giuseppe Burgio, responsabile commerciale del Consorzio Biviere Ortaggi, stima un danno compreso tra il 60 e il 70% della produzione di Violetto nelle zone vocate di Gela e Niscemi (provincia di Caltanissetta), le due principali aree carcioficole siciliane. In Sardegna, la "casa" del carciofo Spinoso, il gelo ha rovinato numerosi appezzamenti da Nord a Sud: questa settimana i prezzi del prodotto di buona qualità dovrebbero quindi impennare (si parla di circa 20-30 centesimi in più l'uno).

"Da Natale a oggi - spiega Burgio a Italiafruit News - ha praticamente gelato tutte le notti sia a Gela che a Niscemi, con temperature minime comprese tra meno due e zero gradi centigradi. I capolini risultano spennacchiati, mentre all'interno sono ancora bianchi".



"La macchiatura dovuta al gelo, anche se leggera, ci sta causando un danno commerciale molto pesante, dal momento che la Gdo nazionale e i Mercati generali di punta hanno bloccato gli acquisti. Anche a Ramacca, nel Catanese, le perdite in campo sono consistenti. Gli operatori commerciali si stanno quindi orientando in massa verso le produzioni di Marocco ed Egitto".

Le gelate in Sicilia sono arrivate ad appena venti giorni dall'inizio della campagna del Violetto, iniziata l'8 dicembre. "Oggi chi può raccogliere - conclude Burgio - vende i capolini solo a 18-20 centesimi di euro, mentre prima di Natale il prezzo si attestava a 35-40 centesimi di euro".


 
Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: