eventi
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 11 dicembre 2018


Fragole, nuove varietà precoci superano i problemi di Fortuna

I problemi di mortalità e di produttività non costante che presenta la fragola Fortuna, la varietà più precoce in assoluto e disponibile già da questo mese in Sicilia, pongono il settore fragolicolo meridionale di fronte a un bivio: ha senso continuare a puntare su questa cultivar o è necessario valutare delle alternative? Il mondo della ricerca, a questo riguardo, potrebbe essere presto in grado di fornire una risposta adeguata ai produttori. Le società Planasa e Nova Siri Genetics, infatti, stanno provando nel Metapontino (Basilicata) due selezioni molto promettenti per precocità, produttività e caratteristiche organolettiche. Si tratta delle selezioni 13.107 di Planasa e NSG 45 di Nova Siri Genetics. 

"Già a partire dalla prossima stagione - sottolinea Carmela Suriano, Ceo di Planasa Italia - i fragolicoltori del Sud potranno disporre di nuove varietà precoci che oltrepassano i limiti produttivi che, nei mesi autunnali e invernali, presentano sia le cime radicate in vasetto di Fortuna sia le piante rifiorenti". 

Selezione NSG 45, visibile anche nella foto d'apertura

Attualmente la Fortuna, come spiega Suriano, rappresenta circa il 10-12% delle 140 milioni di piantine che le aziende del Sud Italia hanno messo a dimora quest’anno: "La Sicilia registra grosse difficoltà produttive, per via dell'andamento climatico, e nell’areale spagnolo di Huelva, dove la Fortuna è la varietà più coltivata con 200 milioni di piante l'anno (circa il 50% del totale nazionale, ndr), l'entrata in piena produzione è attesa per la metà di gennaio, in ritardo di alcune settimane rispetto al solito".

Ma in Italia, quindi, cosa si prevede per la stagione delle piante fresche? Secondo Suriano "la Calabria, a fronte delle alluvioni di ottobre che non hanno reso possibili i trapianti nei tempi programmati, registrerà un ritardo di 15-20 giorni. A fine dicembre, intanto, entreranno sul mercato quantitativi abbastanza interessanti di Melissa, provenienti dalla Sicilia".


Stato attuale di un campo di Candonga/Sabrosa nel Metapontino

"In Basilicata e Campania - conclude la manager - la campagna delle piante fresche dovrebbe partire in anticipo: se le temperature non segneranno sbalzi significativi, la varietà Melissa entrerà in piena produzione già prima dell'Epifania e la Candonga/Sabrosa a fine gennaio. Le piante, per il momento, sono abbastanza equilibrate e si stanno uniformando bene nei campi grazie al clima mite e all'ottima luce solare".


Primo piano sullo stato vegetativo attuale delle piante di Candonga/Sabrosa 

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: