eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino
6-8 Febbraio 2019
BIOFACH 2019
Norimberga
13-16 Febbraio 2019
CIBUS CONNECT
Parma
10-11 Aprile 2019
MACFRUT 2019
Rimini
8-10 Maggio 2019

leggi tutto

venerdì 7 dicembre 2018


Fallimento Annalisa, macchinari all'asta

5 milioni di tonnellate di produzione di cui 2 milioni coprono il consumo nazionale e i restanti 3 destinati all’export. Questi alcuni numeri dell’industria conserviera italiana che rappresenta indubbiamente un fiore all’occhiello nell’economia nazionale, pur avendo registrato, nel 2017, un trend di flessione a causa della stagnazione dei consumi e della crescita della concorrenza a basso prezzo.

A complicare la situazione del comparto, come spiega Anicav, Associazione nazionale industriali conserve alimentari vegetali, il fatto che quest’anno la campagna del pomodoro da industria chiuderà con un calo del 15% rispetto alla scorsa stagione. Questa flessione riguarda soprattutto il Centro-Sud: a incidere pesantemente sulla resa agricola soprattutto il clima, che nel mese di agosto è stato instabile su tutto il territorio nazionale. Nel Centro e nel Meridione in particolare si è verificata la peggiore campagna degli ultimi dieci anni. Minori rese agricole sono state accompagnate da un peggioramento delle rese industriali per poter garantire gli standard qualitativi, con una produzione che raggiungerà il -20% rispetto alla scorsa stagione e la trasformazione ha visto aumentare i costi di produzione, in particolare del pomodoro fresco.



In questo complesso contesto va a collocarsi il fallimento della storica azienda campana Annalisa operante nella produzione di pomodori, conserve e inscatolamento legumi, i cui impianti e macchinari saranno oggetto dell’asta fallimentare gestita da Troostwijk, la più grande casa d’aste online europea, dal 10 al 20 dicembre 2018.

“Gli impianti messi in vendita comprendono linee di processo moderne e in ottime condizioni di manutenzione, che hanno attirato l’attenzione di operatori del settore da oltre 40 paesi del mondo”, commenta Paolo Sbattella, amministratore delegato di Troostwijk Italia. “Ci aspettiamo un’affluenza di compratori molto significativa, analoga o anche superiore alla recente asta realizzata per il Tribunale di Campobasso per la vendita della GAM - Gestione Agroalimentare Molisana Srl, ove si sono registrate oltre 3400 offerte e rilanci”.

Quasi 500 i lotti all’asta tra i quali si segnalano in particolare linee di macchine cubettatrici e unità di processo per il concentrato. Tutti i dettagli relativi a quest’asta sono disponibili cliccando qui.

Fonte: Troostwijk


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: